[box type = "info"]Padel Magazine - Augustin Silingo numero 9 del mondo con Frederico Quiles non è stato lontano dalla partecipazione al Masters. Con Quiles, ha fatto una coppia temuta durante il tour. Silingo ci dà alcuni indizi sul suo stato d'animo e sulle sue ambizioni. [/scatola]

Padel Magazine: Augustin, quest'anno sei andato al master con Frederico, cosa ne pensi della tua stagione?

Augustin Silingo: ho cambiato partner e ora sono con Quires oggi, l'anno ha avuto più o meno successo. Ma per una nuova squadra, non è già male da quando abbiamo appeso buone squadre.

Padel Magazine: Con Frederico Quiles, il tuo partner, stai preparando una nuova stagione, come si svolgerà?

Augustin Silingo: La pre-stagione, l'abbiamo fatto da soli. Ciascuno dalla sua parte. È anche difficile allenarsi insieme perché non viviamo in un posto. I primi due mesi, facciamo ognuno dei nostri allenamenti, poi ad un certo punto ci ritroviamo a lavorare a livello di squadra prima della stagione.

Padel Magazine: Non ti alleni insieme al tuo partner, non è uno svantaggio rispetto alla concorrenza?

Augustin Silingo: Sì, certo, è meglio allenarsi con il tuo partner. Ma quando vediamo il mondo dei numeri, Bela e Juan Martin che non vivono nello stesso posto poiché uno vive in Argentina e l'altro in Spagna. Eppure non li disturba più di così.

Padel Magazine: Gli attuali numeri uno e due del mondo stanno insieme da molto tempo, quindi si conoscono molto bene. Non è questa la chiave del successo?

Augustin Silingo: Il vero segreto del padel, per riuscire davvero nel padel, è che ci sono un mancino e un mancino. È davvero la formula magica.

Padel Magazine: Hai sempre ricoperto la stessa posizione, ovvero quella di attaccante (a sinistra in questo caso visto che è destrorso)?

Augustin Silingo: Sì, sono un giocatore molto fisico, molto più che tecnico, e devo giocare a sinistra per finire i punti.

Padel Magazine: Hai mai pensato di costruire una squadra di due attaccanti con ad esempio Miguel Lamperti, Sebastian Nerone, Poggi, ecc, anche se sono destrimani come lui ...

Augustin Silingo: Penso che scegliere un giocatore come Fede (Federico Quiles, il suo partner) sia l'ideale. Lui difende e mi permette di brillare. Due aggressori insieme non funzionerebbero bene.

Padel Magazine: Conosci già la Francia, specialmente Aix dove hai già suonato ... Quando torni?

Augustin Silingo: Sono stato trattato in modo adorabile, e per un giocatore di paddle, suonare in Francia è nella mia immaginazione e in quella di giocatori super simpatici e sono ovviamente pronto a giocare in Francia. Se c'è un palco in Francia WPT, sarebbe perfetto.

Franck Binisti e Laurent Barthe - Padel Rivista
Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.