In un comunicato stampa, il marchio Starvie annuncia che sta diventando sponsor ufficiale per sacs del circuito WPT Challenger a partire da quest'anno.

Starvie continua a lavorare nello sviluppo di padel maschile e femminile. Si allea quindi con UPC (Ultimate Padel Company) che gestisce il circuito secondario.

Nuovo logo Challenger WPT arancione del 2021

Diventando il Challenger paletero ufficiale, il marchio 100% spagnolo punta anche a una maggiore visibilità del proprio marchio tra i giovani promettenti del padel globale.

Secondo il CEO di StarVie Jorge Gómez de la Vega, “La firma di questo accordo con il Challenger è motivata dalla nostra desiderio di legare con una grande azienda di eventi sportivi come la'è UPC ”.

Inoltre, prosegue spiegando che UPC è “Un'azienda che, come noi, lavora, aiuto nella diffusione di padel Professionnel femmina e maschio".

Due sono gli obiettivi per il marchio spagnolo attraverso questa sponsorizzazione: da un lato, desidera ottenere una maggiore visibilità del proprio marchio presso il proprio pubblico di riferimento; Starvie invece si rivolge ai giovani. Vuole che il suo marchio tocchi le speranze dello sport. È un'iniziativa a lungo termine.

Tra i giocatori del WPT sponsorizzati da Starvie troviamo: Franco Stupaczuk, Bea González, Matias Diaz, Carolina Navarro, Cecilia Reiter, Coki Nieto, María del Carmen Villalba, Jerónimo 'Momo' González, Lucas Bergamini, Javier Garrido, Javier González Barahona, Gonzalo Rubio, Christian Fuster e Ariadna Cañellas, tra gli altri.

Il presidente dell'UPC ha reagito a questa nuova partnership con Starvie: “È passato molto tempo da quando abbiamo pianificato di collaborare con il aziende di riferimento nel mondo del padel".

Aggiunge, "et non c'è niente di più soddisfacente che poterlo fare con il collaborazione e supporto offertoci da Starvie".

 

Fonte : Starvie

Alexis Dutour è appassionato padel. Con la sua formazione in comunicazione e marketing mette le sue competenze al servizio di padel per offrirci articoli sempre molto interessanti.