Diventa un'abitudine. Ogni settimana impariamo o prendiamo il basi della tecnica del padel. Questa volta parliamo di uscita dal lunotto.

È una mossa per niente scontata. Prima di tutto perché è un rovescio, e il rovescio è un colpo che richiede pratica. Poi perché se sei abituato al rovescio con 2 mani, dovrai provare a cambiare, perché l'uscita dalla finestra è molto più facile con 1 mano.

Potremmo creare un mondo di questo tipo di colpo all'inizio, una volta capito come funziona, va da solo. Dai, non tardiamo, ecco i consigli fondamentali per un buon rovescio fuori dalla finestra.

Passaggio 1: ripresa del supporto

Per tutti i colpi di padel che giocherai, è meglio fare un recupero della pressione. Un piccolo salto che avviene quando l'avversario tocca la palla. In questo modo la tua reazione e il tempo di preparazione saranno sempre gli stessi.

Passaggio 2: preparazione

È l'informazione più veloce che il tuo cervello può elaborare; attivare le braccia. Allora perché privartene. Sai che giocherai un rovescio, quindi posiziona prima il pala sul lato di rovescio. Giochi con 2 mani? Stessa cosa. Innanzitutto, non sai che la palla colpirà il vetro posteriore, quindi preparati come se fosse un normale rovescio. Una volta che il pala è posizionato e sai che la palla andrà verso il vetro, quindi "schiocca" il polso verso l'alto per avvicinare la testa del pala a te.

Passaggio 3: il primo passaggio

Il primo passo ti permetterà di posizionarti meglio. È un passo molto importante per la realizzazione di questa mossa. L'idea è di fare il primo passo indietro con la gamba non dominante (quella che non porta il pala) nella direzione da cui proviene la palla. In questo modo il tuo corpo si posizionerà dietro la palla per un tiro migliore.

Passaggio 4: il supporto finale

Una volta completati i passaggi 2 e 3, resta da modificare il posizionamento. Non è con un solo passo che si può sempre essere ben posizionati. A volte sarà necessario regolare la posizione con 3, 4 o 5 passaggi in più. Effettuati questi passaggi, è il turno dell'ultimo gradino, quello fatto con la gamba dominante. Quest'ultimo passaggio dovrebbe essere fatto tra il momento in cui la palla colpisce il vetro e il momento in cui colpisci la palla. Perché ? Semplicemente per cambiare le dinamiche del tuo corpo da dietro a davanti, ottenere il controllo quando colpisci e guidare il gioco nella direzione che desideri con la punta del piede che funge da mirino.

Passaggio 5: digitazione

Con tutti i pezzi al loro posto, il tuo corpo è pronto per colpire la palla. L'impatto dovrà essere realizzato di fronte a voi per avere il massimo del controllo, che stiamo cercando con questa finestra di uscita. Nessuna potenza quindi perché la palla è bassa e perché stiamo cercando di tornare velocemente. Un'uscita di finestra bassa giocata rapidamente non ci darà abbastanza tempo per riguadagnare la nostra posizione difensiva, che darà l'opportunità agli avversari di completare il punto.

Per comprendere meglio tutte queste fasi della produzione dell'uscita del lunotto, ecco alcune immagini. Fatene buon uso ...

Julien Bondia

Julien Bondia è un'insegnante di paddle a Tenerife. È il fondatore di AvantagePadel.net, un software molto popolare tra club e giocatori di paddle. Editorialista e consulente, ti aiuta a giocare meglio attraverso i suoi numerosi tutorial di paddle.