In un'intervista realizzata dai colleghi di Tennis Legend, Toni Nadal spiega che le racchette da tennis dovrebbero essere ridotte e fa un parallelo con padel.

Le padel è uno sport apprezzato soprattutto perché molto accessibile. In sintesi, puoi divertirti velocemente anche se non hai una tecnica impeccabile, soprattutto grazie a pale che sono piuttosto tolleranti e gestibili. Nel tennis è molto diverso: prima di poterlo divertire davvero, servono ore di allenamento per domare una racchetta poco tollerante ed essere in grado di effettuare colpi corretti.

Toni Nadal è convinto che per evolversi il tennis debba fare un cambiamento materiale: “C'è una cosa, per me, che dobbiamo cambiare: la racchetta. La racchetta dovrebbe essere più piccola. Tutti vogliono giocare padel. Per quello ? Perché viviamo in una società in cui abbiamo bisogno di cose facili”.

E continua: “Il tennis sta diventando troppo difficile per le persone di 30 o 35 anni che vogliono iniziare a giocare. Questo è il motivo per cui le persone giocano padel perché è più accessibile. Il racket è troppo difficile per i dilettanti e troppo facile per i professionisti”.

In altre parole, i giocatori alti che colpiscono molto forte, secondo lui, beneficiano troppo del braccio di leva generato dalla lunghezza delle racchette, quando i dilettanti hanno un oggetto troppo grande e troppo difficile da maneggiare. Potrebbe una racchetta più piccola rendere il tennis più accessibile e più piacevole da guardare?

Xan è un fan di padel. Ma anche il rugby! E i suoi post sono altrettanto incisivi. Preparatore fisico di diversi padel, scopre post atipici o tratta argomenti di attualità. Ti dà anche alcuni suggerimenti per sviluppare il tuo fisico per il padel. Chiaramente, impone il suo stile offensivo come sul campo di padel !