Matthieu Lebourgeois, lo specialista in preparazione fisica e ri-atletica, ci fornisce informazioni molto interessanti sulla natura degli sforzi compiuti da un giocatore di paddle. Potresti essere sorpreso!

Il fisioterapista ha svolto il suo studio con 10 giocatori di paddle amatoriali (Età media = 34,6 ± 7,99 anni) che praticano questo sport almeno due volte a settimana per un anno. Il monitoraggio è stato effettuato sulla base di Bailly Noisy Padel Tennis Club.

Apprendiamo quindi che per una durata media delle partite di 54 minuti, la distanza percorsa dai giocatori è 2,1 km. In termini di velocità, era in media 2,39 kmh con una velocità massima di 14,8 km / h.

La frequenza cardiaca era in media 139 battiti al minuto. Oltre il 50% della frequenza cardiaca dei giocatori durante una partita è inferiore all'80% della loro frequenza cardiaca massima. Il lattato, misurato alla fine della partita, è di 3,08 mmol / L ± 1,69. Allo stesso modo, lo sforzo percepito misurato attraverso la scala Borg è 5,12 / 10. Ciò significa che lo sforzo viene percepito dai professionisti come tale piuttosto difficile, che si scontra leggermente con la frequenza cardiaca media registrata, che è più sinonimo diattività di moderata intensità. Si potrebbe pensare che sia la mancanza di potenza aerobica dei praticanti che è responsabile di questa leggera incoerenza.

In effetti, il padel, in vista delle figure annotate, è a sport eminentemente aerobico con una grande alternanza di fasi anaerobiche. I valori sono vicini a quelli trovati nel tennis, un po 'più distanti da quelli della zucca, il padel è in qualche modo una miscela di questi due sport. La preparazione fisica dovrebbe quindi tenere conto sia delaspetto quantitativo di azioni brevi e intense (sottolineando l'importanza delle qualità aerobiche e anaerobiche) ma anche l'aspetto qualitativo di ogni azione (sottolineando l'importanza della potenza muscolare, dell'equilibrio, della velocità di reazione e dell'agilità) e quindi essere il più completo possibile.

Matthieu Lebourgeois è un fisioterapista e un allenatore fisico. Si prende cura dei giocatori di paddle dalla rieducazione alla ri-atletica e pratica regolarmente il padel nel padel per il tempo libero. Matthieu intende mettersi alla prova in competizione e mostrare talento!