Lorenzo Lecci Lopez ci offre la sua seconda ipotesi sullo sviluppo del padel in Francia: Crea una federazione di paddle indipendente dalla FFT.

In un'intervista alla rivista Grand Slam, Lionel Maltese, responsabile dello sviluppo economico all'interno del comitato esecutivo della FFT, indica: "Per me, il padel è una pratica complementare e aumenta la gamma di offerte diesperienze edonico per gli sport con racchetta ' .

Durante l'intervista che Lionel maltese Inoltre, concesso a me, il ricercatore francese paragona la situazione del padel al basket e all'emergere del 3 × 3 (una forma di giocare a basket, spesso per strada). Quindi, considera il padel come uno sport a sé stante, ovviamente, ma con la FFT lo vediamo più come un'attività "addizionale" tennis.

Il padel è uno sport a sé stante

Alla domanda "il padel può essere considerato un complemento tecnico del tennis?" », Gli intervistati sono divisi, ma la maggioranza si distingue ampiamente. Il 63% degli intervistati pensa che sia impossibile combinare padel e tennis e difende il fatto che il padel dovrebbe essere considerato uno sport a sé stante.

Anche se alcuni vedono la pratica del padel come un'opportunità per migliorare "il suo tiro al volo", "il suo gioco", "la sua comprensione con il suo partner", l'evidenza è che è impossibile considerare il padel come una pratica alternativa. tennis.

Il padel va considerato così com'è, come uno sport a sé stante con le sue peculiarità. Baptiste Poey, co-fondatore di Padel Sport Events:

“Questo è il messaggio che tutti hanno cercato di trasmettere all'inizio. ", riconosce che la FFT, nel 2014, ha avuto un inizio lento nella creazione e organizzazione del padel in Francia. Ma da allora le cose sono andate molto diversamente con "un ovvio investimento della FFT nel padel ".

« Non troviamo necessariamente quello che proviamo nel tennis. ", per Laure Moreau, Presidente della Commissione Comunicazione del Comitato FFT di Yvelines de Tennis. Il padel è complementare al tennis. "Le sensazioni sono diverse e entrambi gli sport hanno tutto da guadagnare lavorando insieme"Spiega Laure Moreau che fa parte di colui che crede nel padel.

Altri membri della FFT o dirigenti di circoli di tennis hanno difficoltà ad accettare necessariamente la comparsa di un nuovo sport di racchetta nel territorio. Un freno?

Stiamo facendo troppo per il padel? Non abbastanza ? Non buono abbastanza? Sono domande che vanno oltre le opinioni. Perché il padel rimane uno sport "in divenire". Rispetto al tennis, il padel rimane molto modesto, anche se siamo su una pendenza molto positiva. La FFT è una grande federazione per sviluppare questo sport? Il suo software, la sua politica, sono adattati alla situazione?

Supporto irregolare tra club autorizzati e affiliati

L'obiettivo della FFT nello sviluppo del padel è rivitalizzare i propri club di tennis consentendo ai licenziatari di avere un'offerta più ampia a loro disposizione. L'autorità del tennis concede quindi un aiuto finanziario ai club di tennis che costruiscono campi da paddle nei loro impianti sportivi.

"PAl momento non ne beneficiano i club privati, ma solo i circoli di tennis ”.

Questa frase è pronunciata da Melissa Martin, giocatrice professionista di paddle, classificata 3a giocatrice francese nella classifica WPT e vincitrice del FFT Padel Tour 2019.

Questo fatto è coerente con l'obiettivo annunciato, ma non concorda con l'obiettivo di far brillare il padel, come sport a sé stante in tutta la Francia. Se i club di paddle non sono aiutati dalla federazione, è molto difficile per loro essere redditizi e gli imprenditori (che generalmente sono molto appassionati di padel) corrono grandi rischi.

Queste sono le persone che hanno il profondo desiderio di sviluppare il padel, ma privandole dei sussidi, la FFT afferma il suo obiettivo di rilanciare il suo numero di licenziatari e non quello del puro padel in via di sviluppo.

Alla domanda su questo, Laure Moreau, presidente della Commissione di comunicazione del Comitato Yvelines della FFT, mi ha detto che la FFT non aiuterebbe un club di paddle al 100% che vorrebbe costituire, perché " una delle missioni della FFT è supportare i suoi club affiliati! ". Di conseguenza, i club qualificati sembrano essere dimenticati. Questo ha il merito di essere chiaro.

"La FFT deve investire di più nel padel, nella misura in cuiù questo investimento verrebbe messo in atto per lo sviluppo del padel. Per il momento, sta investendo per riparare il tennis. " Julien Menuel, appassionato di paddle, è piuttosto categorico e sembra arrabbiato con la FFT. Secondo lui, il fatto che il padel sia semplicemente usato per aiutare i club di tennis non consente al padel di identificarsi come uno sport a sé stante. Il padel viene quindi trascurato e non si evolve in un ecosistema che gli permetterebbe di crescere adeguatamente.

Riluttanza dei club di tennis per il padel?

"A Oggi pochissimi club di tennis accettano correttamente i club di paddle. Questa guerra ha causato danni collaterali per i membri di Padel. ", commenta il Sig. Ferrara, ingegnere industriale e appassionato di paddle.

Un commento può essere vero in alcuni club. Ma non ovunque! Al contrario.

L'idea della FFT è quindi quella di dare ai suoi club membri maggiori risorse per attirare nuovi giocatori. Ma alcuni puristi del tennis non sembrano sempre apprezzare l'aspetto di un nuovo sport nelle loro infrastrutture.

Il tennis si evolve in un ambiente tradizionale in cui le regole sono state stabilite da molto tempo e cambiano molto poco, limitando così l'apertura mentale dello sport.

I leader più tradizionalisti potrebbero desiderare che alcuni frenino il padel. Possiamo vedere un conflitto di interessi tra questi due sport?

Sviluppo di padel e FFT: interessi divergenti?

« JTemo che se il padel cresce come in Spagna, la FFT cerca di contenere questo boom ... il futuro lo dirà. " , Kristina Clément, Export Director NOX, giocatrice professionista al 5 ° posto nella classifica WPT.

Come Frankenstein, la FFT potrebbe sviluppare uno sport che finirebbe per metterlo in ombra? Infatti, le varie caratteristiche del padel sopra menzionate (aspetto ludico, sociale, economico, logistico, tecnico, tattico) potrebbero consentire a questo sport di svilupparsi molto rapidamente, se i mezzi fossero implementati per questa realizzazione.

Carolina PRADO, giocatrice di paddle, n ° 1 in Gran Bretagna e allenatrice della squadra nazionale di padel della Gran Bretagna, è formale durante uno scambio successivo alla sua risposta al questionario. Per lei, “Ci sono molti interessi nel tennis che non sono compatibili con una massiccia espansione del padel. Il calcio e il futsal hanno ciascuno la loro federazione… ed entrambi sono il calcio ”.

La FFT vede l'espansione del padel come un'opportunità per dare un'immagine ringiovanita e moderna del suo sport, e soprattutto un mezzo per aumentare l'attrattiva dei suoi club di tennis arricchendo l'offerta. La FFT ha quindi interesse a promuovere il padel, senza tuttavia provocare un massiccio sviluppo che ha messo in pericolo il regno storico del tennis negli sport con racchetta in Francia.

Questo obiettivo è, a breve termine, compatibile con gli interessi del padel che deve ancora farsi conoscere in Francia, ma cosa succederebbe se il gusto del padel che la società spagnola ha sperimentato negli anni 2000-2010 diffuso nella società francese negli anni '2020? La FFT limiterebbe lo sviluppo del padel in modo tale che il padel non possa oscurare il tennis.

Gli articoli L131-1 e seguenti riguardano il ruolo della federazione sportiva approvata dal Ministero dello sport. Nessun articolo obbliga la federazione a impegnarsi con tutti i mezzi nello sviluppo di uno sport. L'articolo L131-9 indica "Le federazioni sportive approvate partecipano alla realizzazione di missioni di servizio pubblico relative allo sviluppo e il Ddemocratizzazione delle attività fisiche e sportive. " Pertanto, se il padel diventasse troppo importante agli occhi dei leader della FFT e fosse nata quella competizione tra i due sport, la FFT potrebbe semplicemente frenare lo sviluppo del padel o addirittura impedirne la crescita.

Ancora una volta, rimaniamo sul presupposto che il padel debba emanciparsi. E questo argomento è argomento sul tavolo. La creazione dell'associazione dei club privati ​​di paddle è un nuovo strumento che mostra che ci sono persone scontente ... anche se non dovremmo buttare via tutto.

Nel caso in cui il padel crescesse davvero, sarebbe possibile vedere due grandi sport condividere una federazione? Per Nicolas Hervé de Beaulieu, “Altre federazioni lo stanno già facendo, non vedo perché ça non funzionerà ", ma in realtà tutti i principali sport hanno una federazione pienamente impegnata nella difesa del proprio sport.

Per Ruben Lopez, appassionato di paddle in Spagna, la situazione è chiara, dobbiamo creare una federazione francese di padel: “Il padel ha bisogno di una federazione che supporti e difenda il padel in tutti gli ambiti (economico, pubblicitario e competitivo). ".

Lo studente di diritto di questo master a Madrid sottolinea un aspetto importante: qualsiasi sport ha bisogno di un ente pubblico che possa difendere i suoi interessi individuali. Tuttavia, se due sport che non hanno gli stessi interessi condividono una federazione, appariranno conflitti di interesse. Se il padel diventasse finalmente più popolare del tennis, come reagirebbe la FFT? Una convivenza non sarebbe praticabile se il padel crescesse.

All'estero, un malinteso della situazione francese

In Spagna, il padel si è sviluppato molto rapidamente sotto il controllo della FEP (Federazione spagnola di paddle). La situazione in Francia sembra però molto particolare agli stranieri che ho intervistato: non capiscono come la federazione tennistica possa aver ottenuto la gestione del tennis da parte del Ministero dello Sport. Come mostrato nella tabella seguente, cinque dei sei intervistati stranieri (quattro spagnoli, un britannico e uno argentino) hanno risposto "per creare una federazione di paddle" come la migliore ipotesi per lo sviluppo del padel in Francia.

Per alcuni di loro la situazione sembra addirittura assurda: “È come se le licenze di judo e karate fossero confuse. ", mi ha commentato un funzionario del settore sportivo in Spagna che ha voluto restare anonimo. Il tennis e il padel hanno caratteristiche completamente diverse e il loro unico punto comune è in definitiva che questi due sport sono sport con la racchetta.

Supporto obbligatorio del Ministero dello sport

Il 16 febbraio 2014, durante l'assemblea generale della FFT al Roland Garros, il padel è stato adottato all'unanimità nello statuto della FFT.

Pochi giorni dopo, il Ministero della Gioventù e dello Sport dà l'approvazione alla FFT per il controllo del padel. Come specificato nell'articolo L131-14 del Codice dello sport, una singola entità riceve l'approvazione del Ministero dello sport: "In ogni disciplina sportiva e per un periodo determinato, solo una federazione approvata riçoit delegazione del ministro responsabile dello sport. Un decreto del Consiglio di Stato determina le condizioni per l'assegnazione e il ritiro della delegazione, previa consultazione del Comitato Olimpico e Sportivo Nazionale Francese.quello. ».

Pertanto, nel caso in cui una federazione francese di paddle dovesse essere riformata, l'approvazione del Ministero dello sport sarebbe obbligatoria per l'esercizio.

Lorenzo Lecci López

Con i suoi nomi, possiamo indovinare le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un poliglotta appassionato di sport: il giornalismo per vocazione e gli eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (olimpici e mondiali). È interessato alla situazione dei padel in Francia e offre prospettive per uno sviluppo ottimale.