Valerie Touchain, la Presidente del Bailly Noisy Tennis Club, ci racconta la sua storia atipica che inizia in Camerun, il suo legame incrollabile con il tennis ma anche la sua esperienza e la sua opinione su l'evoluzione del tennis e l'ultima aggiunta: Padel.

Yaoundé Tennis Club: la mia seconda famiglia

Ho scoperto il tennis da adolescente in Camerun al Yaoundé Tennis Club gestito da Marie -Claire e Zacharie NOAH.

Ho trascorso le mie giornate al club anche quando non stavo giocando! Era la mia seconda famiglia.

Quando sono tornato in Francia, non ho trovato questa atmosfera, questa condivisione.

Quindi non ho ripreso a giocare a tennis ma ho scoperto la zucca; Ho giocato come squadra per un club nella Francia orientale e poi anche le deviazioni della vita mi hanno costretto a lasciare, avendo altre priorità.

Sono tornato a tennis con mia figlia maggiore che si è iscritta alla scuola di tennis TCBN a 5 anni; e poi è successo tutto: il vicepresidente per 4 anni, poi il presidente del TCBN per 20 anni e ancora pieno di progetti nella mia testa per vedere crescere questo club che ho in "catetere".

Il club di tennis di Valérie e Nathalie Bailly Noisy

Dal tennis al padel

I comuni di Noisy le Roi e Bailly sono gemellati con Godella, una città in Spagna alla periferia di Valence.

Per diversi anni, attraverso il comitato dei gemellaggi, abbiamo organizzato scambi con i giovani del TCBN e quelli del tennis club Godella; saremmo andati per una settimana per le vacanze di Ognissanti con una quindicina di giovani del TCBN e in cambio avremmo ricevuto i giovani dal tennis club Godella ad aprile / maggio.

Così è stato a Godella che ho scoperto il padel e i giovani hanno trascorso molto tempo sulle piste del padel. Si stavano divertendo ... e anche gli adulti!

Essendo il padel attaccato alla FFT, i municipi hanno seguito la mia richiesta di un progetto per creare 2 padel mentre il tennis, a livello di club, era in un periodo di stanchezza.

Diversificazione: un'alternativa

La diversificazione dell'offerta proposta all'interno del club mi è sembrata un'alternativa essenziale per rivitalizzare il club.

Con l'investimento dei municipi e l'assistenza finanziaria della FFT, a novembre 2018 il padel è nato al TCBN e sta crescendo.

Il club beneficia anche di un elemento molto unificante ed estremamente motivato nella persona di Yann AURADOU, DE e giocatore, che ha carta bianca per lo sviluppo e lo sviluppo del padel all'interno del Club.

Il padel aumenta

Risate Valérie Touchain Presidente di Bailly Noisy Tennis

Sono emotivo ed emotivo: abbiamo avuto un evento padel - P250 questo fine settimana incredibile con partite molto difficili e un'atmosfera che riporta ricordi.

È stato un grande piacere vivere questo torneo con il padel riempito dalla mattina alla sera e condividere questi momenti sportivi dopo questo periodo Covid che ha cambiato la nostra vita quotidiana e la nostra pratica sportiva.

La vita quotidiana della presidenza di un'associazione sportiva passa attraverso alti e bassi: anche quando hai la possibilità che il tuo club, dopo un periodo di nulla, viva un fine settimana, allora sì, sono decisamente potenziato per il futuro e mi proietto con entusiasmo e passione per il TCBN per crescere a tutti i livelli.

Padel scettico al tossicodipendente

Il tennis è uno sport tradizionale che si è esaurito per alcuni anni, anche se questa stagione (prima di Covid) era promettente.

A mio avviso, il tennis deve affrontare una forte concorrenza per gli sport ad "effetto immediato": corsa, triathlon, fitness ...

L'evoluzione della società ha attraversato questo con un nuovo approccio alla pratica sportiva e alla competizione; questo deve essere preso in considerazione: il "click & play sportivo" è una ricetta per il successo.

Il padel è in questo spirito: divertente, amichevole, accessibile a tutti; il padel ha qualità innegabili e passiamo rapidamente dal "padel scettico al padel tossicodipendente". Ci scommetto.

Padel: tutt'altro che nemico del tennis

Il padel in Francia è agli inizi e, secondo me, ha un futuro luminoso. È tutt'altro che nemico del tennis: è una risorsa aggiuntiva nella nostra offerta sportiva; attraverso la sua pratica nel doppio, crea collegamenti sociali, riporta il piacere del gioco.

Con il padel rivivo gli anni del tennis di 20 anni fa ... Lo spirito della "comunità di padel" è molto presente.

Nel tempo, questo collegamento è stato diluito nel tennis, ma è gradualmente tornato con la consapevolezza della FFT di questa diluizione negli ultimi 3 anni e le azioni intraprese per rimediare: lo sviluppo del tennis deve essere centrato su nuovo sul piacere di giocare e promuovere l'accesso alla concorrenza ricreativa e facilmente accessibile. La creazione di partite gratuite fa parte di questa nuova dinamica sportiva.

Riscopri la passione per il tennis

Per riscoprire la passione per il tennis, dobbiamo adattarci, reinventarci con le nostre offerte sportive
  • la galassia del tennis che succede alla tradizionale scuola di tennis,
  • partite gratuite per giovani e ora adulti,
  • distribuzione digitale federale tramite TEN'Up, tra gli altri,
Si tratta di attività innegabili per il "rilancio" del tennis all'interno dei club e la coesistenza con lo spiegamento del padel per tendere ad un aumento dei soci e delle licenze attraverso il piacere di giocare e "abbinare".

Un piano di sviluppo TCBN di 4 anni

Il progetto del mio club è di elaborare un piano di sviluppo TCBN di 4 anni in termini di infrastrutture in collaborazione con i municipi:
  • ristrutturazione della club house,
  • il terzo padel è in programma,
Abbiamo la volontà di adattarci internamente per sviluppare la pratica sportiva con l'obiettivo delle Olimpiadi di Parigi del 2024 come un passo fondamentale: un'opportunità unica per il tennis e il padel in cui voglio iscrivere il club.

Continuare a dare il mio contributo nel tennis

Personalmente: membro del Consiglio Superiore Tennis della FFT da oltre 3 anni, vorrei continuare a dare il mio contributo alla lista A & G24 con il nostro attuale presidente, Bernard Giudicelli, a capo della lista.

Dopo l'esperienza di questi 3 anni di mandato federale, ho la profonda convinzione, la certezza, che questo impareggiabile progetto sportivo federale, questa squadra unita e competente e questo visionario presidente sono l'unica trilogia vincente per il futuro del tennis francese e internazionale.

Per quanto riguarda il TCBN, questo club sarà sempre la pietra angolare del mio impegno associativo e federale e metterò tutta la mia energia e la mia determinazione come leader volontario per sostenere il TCBN nel suo futuro.

Progredire nel padel è anche uno dei miei obiettivi personali e perché non riconnettersi con la concorrenza. Lo spirito sportivo e festivo di questo fine settimana mi ha fatto venire voglia di giocare di nuovo: sono fortunato ad avere un insegnante appassionato nel club che è motivato per questa sfida; ma continuerò sempre a giocare a tennis, il mio incontro settimanale sul campo con i miei amici è sacro!

Tennis e padel: la formula vincente!

Padel è il fratello del tennis! la convivenza è subordinata al desiderio di andare avanti, di essere innovativi e di offrire ai professionisti e ai licenziatari la scelta di praticare nel club di loro scelta il piacere di "calciare la palla" su un campo da tennis o paddle.

La diversità dell'offerta di pratica nei club è l'ossigeno del loro sviluppo. Le infrastrutture sono lo specchio dei club ma il cuore è l'animazione: "animare è sviluppare" è il mio motto con la missione anche di consentire la pratica di tutto e tutto il tennis e il padel.

Credito fotografico: Aurélie Logeais

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.