Vanessa Hermant, direttrice di Padel Il City Marconne (62), condivide i progressi compiuti dal club che festeggia il suo primo anno. Ci svela i progetti di espansione con l'aggiunta di un nuovo brano padel e l'introduzione del pickleball, nonché la diversa evoluzione della loro clientela.

Una sfida importante…

“Lo sviluppo più grande quest’anno è stato il riempimento delle piste. Inizialmente, abbiamo dovuto affrontare una sfida importante perché siamo situati in una regione in cui la domanda di padel era molto debole. Non c'erano infrastrutture padel in un raggio di 30 chilometri, il che significava che questo sport era molto poco conosciuto nella nostra zona.

La nostra prima missione era scoprire il padel agli abitanti della regione. Abbiamo organizzato giornate ed eventi porte aperte per generare interesse e consapevolezza verso questo sport. Fin dal primo anno abbiamo organizzato tornei per attirare giocatori. Inizialmente eravamo autorizzati ad organizzare 25 tornei e quest'anno, grazie all'aumento del numero dei licenziatari, siamo riusciti ad organizzarne 35.

Padel Città Marconne

Abbiamo anche assunto un professore di padel tempo pieno. Ha ottenuto il certificato di Arbitro da padel livello 1, che gli consente di arbitrare le partite ufficiali e garantire il regolare svolgimento dei nostri tornei. Utilizziamo anche i social network per promuovere i nostri eventi e condividere video e foto delle attività del club. Tutte queste iniziative hanno contribuito ad attrarre sempre più persone verso il nostro club. Siamo molto orgogliosi dei progressi compiuti.

Essendo un club privato, per noi è più difficile attrarre un gran numero di licenziatari, ma attualmente ne abbiamo circa 90. È già un buon numero, soprattutto considerando il fatto che non disponiamo di campi da tennis: la nostra offerta è esclusivamente dedicata A padel. "

Presto una nuova pista coperta

“Attualmente abbiamo tre piste, due semicoperte, che permettono di suonare anche in caso di maltempo, e una interamente all'aperto. Abbiamo un progetto in corso per aggiungere una quarta pista, che dovrebbe essere operativa molto presto.

Questo nuovo brano sarà dedicato esclusivamente alla scuola di padel del territorio, che ci consentirà di soddisfare la crescente domanda di formazione. Vogliamo offrire anche un’infrastruttura che permetta di giocare comodamente in inverno, da qui l’idea di una pista completamente coperta”.

Padel città Marconne

Introduzione al pickleball

“Abbiamo altre ambizioni per il club oltre all’aggiunta di un quarto binario. Stiamo già valutando la possibilità di espandere la nostra offerta con il pickleball. Sebbene la domanda per questo sport sia attualmente bassa perché poche persone ne sono consapevoli, il pickleball sta crescendo rapidamente negli Stati Uniti e in altri paesi”.

Una clientela variegata

“La nostra clientela è piuttosto diversificata. Circa un quarto dei nostri membri proviene da sport con racchetta come tennis, squash o badminton. Ciò non sorprende, perché questi atleti spesso trovano in padel una nuova passione che unisce elementi delle loro discipline originarie.

Padel città Marconne

Tuttavia, ciò che è particolarmente interessante è che il 50% dei nostri membri sono calciatori, e questo include sia giovani che anziani. Ciò è forse dovuto all'aspetto amichevole e dinamico del padel che richiama lo spirito di squadra e la competizione del calcio. Il resto della nostra clientela è formato da famiglie e turisti”.

Padel Città in crescita

“Attualmente stiamo ospitando una varietà di tornei tra cui P25, P100, Mixed P100 e P250. Questo ci permette di raggiungere un vasto pubblico e di offrire competizioni adatte a diversi livelli di gioco. Organizziamo anche molti tornei. padel-poltrona. Stiamo valutando di organizzare tornei P500, fa parte della nostra visione di crescita, ma per ora non lo è.

Sono molto ottimista riguardo al futuro di padel qua. Siamo su una traiettoria di forte crescita e penso che questa tendenza continuerà negli anni a venire. Ciò che a volte può preoccuparmi è quando leggo articoli in Padel Magazine annunciando la chiusura di alcuni club. Mi ricorda che anche con una buona gestione possono verificarsi eventi imprevisti…”

Dorian Massy

Nuovo seguace di padel, Sono affascinato da questo sport dinamico che unisce strategia e agilità. Trovo nel padel una nuova passione da esplorare e condividere con te Padel Magazine.