Varlion sconvolge l'equilibrio delle forme di padel offrendo due palas che non sono né rotonde, né a forma di goccia d'acqua né di diamante: la Bourne e la Maxima.

Come sappiamo, Varlion ha scommesso su un numero di giocatori del World Padel Tour in questa stagione, e il marchio lo sarà sicuramente più rappresentata che mai tra i professionisti. Ma il marchio non dimentica ciò che fa il suo successo da anni: palas di qualità all'avanguardia dell'innovazione.

Oggi ci concentriamo sulle due forme ibride offerte dal marchio: Maxima e Bourne.

Bourne: un mix tra Avant e Cañon

Conoscevi già il Bourne, un pala che mescola due dei modelli leggendari del marchio: l'Avant, a forma di goccia d'acqua, e il Cañon, il pala più potente del marchio, a forma di diamante. Alla fine ci ritroviamo con una miscela unica, chiamata Bourne, che dà un pala più potente dell'Avant e più maneggevole del Cañon. Il Bourne Summum, disponibile nelle versioni estate (S) e inverno (W) sarà ancora utilizzato in questa stagione da il promettente Miguel Yanguas, ma anche dalla nuova recluta del marchio, Celeste Paz, al WPT!

Celeste Paz Varlion Bourne Summum Prisma 2021

Maxima: un mix tra LW e Avant

Per spingere ulteriormente il concetto di versatilità, il marchio ha creato un nuovo mix. Troviamo ancora l'Avant, che questa volta è accoppiato con la LW, una racchetta rotonda, utilizzato in particolare da Jérémy Scatena.

L'impasto dà forma Maxima: più potente della LW e più facile da maneggiare dell'Avant. Alla fine, il nuovo Maxima Summum Prisma è un pala versatile, un po 'più concentrato sul controllo! È già la gioia dei nuovi arrivati ​​a Varlion: Veronica Virseda et Carla Castillo !

Varlion Summum Maxima Prisma Veronica Virseda

Il Maxima Summum Prisma è disponibile anche in due versioni: una per l'estate (S) e una per l'inverno (W), più flessibili!

 

Fonte : Sito ufficiale di Varlion

 

Sylvain Barnet

Sylvain Barnet, coltellino svizzero francese e appassionato di sport. Geek con una penna affilata, ama quando un piano va via senza intoppi. E sempre pronto per un gioco.