Wendy Barsotti ritorna al FIP In ascesa dal Cairo (21-25 maggio 2024), un torneo a cui ha partecipato con Élodie Invernon, parla delle sue ambizioni future e spiega il suo desiderio di trovare un equilibrio nella vita per garantire la sua stabilità finanziaria.

Un torneo complicato in Egitto

“Fare un bilancio complessivo del torneo del Cairo è abbastanza complicato perché abbiamo vissuto un torneo molto particolare, con condizioni organizzative abbastanza deplorevoli. Per quanto riguarda la partita in sé, abbiamo perso in tre set (4/6 6/2 2/6) contro una squadra molto competitiva (Castro/Portillo). Il primo set è stato complicato; abbiamo lottato, ma i nostri avversari sono riusciti a finire. Nel secondo set abbiamo giocato perfettamente, facendo esattamente quello che dovevamo fare, e ci siamo comportati davvero bene. Purtroppo nel terzo set abbiamo provato a fare lo stesso ma forse volevamo correre un po' nelle fasi finali e questo alla fine ci è costato caro.

Inoltre, sono stata male per gran parte della partita, il che non ha aiutato, ed Élodie stava attraversando momenti emotivamente difficili a causa di problemi familiari. È stato un torneo davvero speciale ed è davvero difficile trarne qualcosa di positivo”.

Il suo duetto con Élodie Invernon

«Élodie e io non ci siamo impegnati insieme quest'anno. Abbiamo deciso di giocare insieme il torneo del Cairo a causa del tour sudamericano. Eravamo tesserati per la P2 in Paraguay, ma non eravamo accettati in Argentina, il che avrebbe comportato molti costi per un singolo torneo. Quindi abbiamo scelto di giocare due tornei insieme invece del tour sudamericano. Questi sono i nostri primi due tornei da un po'. Non so ancora quando giocheremo insieme il nostro prossimo torneo internazionale, ma sappiamo che giocheremo insieme in Francia.

Wendy Barsotti elodie invernon human padel aprire

Quando si tratta del nostro gioco, ci completiamo molto bene. Ci conosciamo molto bene, il che ci permette di comprendere i nostri punti di forza e di debolezza. Gli altri giocatori del circuito FIP spesso ci dicono che ci vedono come una squadra forte per la nostra conoscenza reciproca e la nostra complementarità. Questo è ciò che ci rende forti sul campo”.

Alla ricerca dell'equilibrio nella vita

“Vorrei continuare a partecipare ai tornei e scalare il più possibile la classifica. Come molti, ho l'obiettivo di far parte della top 100. Carla (Touly) è recentemente riuscita a entrare in questa famosa top 100 e sono davvero felice per lei. Se lo merita pienamente. Per me l'obiettivo è vedere fin dove posso arrivare, giocare quanti più tornei possibili, divertirmi sul campo e scalare la classifica. E poi ovviamente abbiamo tutti anche l’obiettivo di essere nella squadra francese”. 

“In questo momento sto cercando di trovare un equilibrio nella vita: per finanziare una stagione, partecipare ai tornei, per fare quello che stiamo facendo, servono soldi e gli sponsor sono di grande aiuto, ma a volte non bastano.

Quindi sto pensando ad un progetto per trovare qualcosa che possa garantire la mia stabilità finanziaria e permettermi anche di trovare equilibrio nella mia vita professionale. L’obiettivo sarebbe quello di andare ai tornei mantenendo tutta la mia competitività e avere una certa sicurezza e garanzia finanziaria che possa fare bene”.


Dorian Massy

Nuovo seguace di padel, Sono affascinato da questo sport dinamico che unisce strategia e agilità. Trovo nel padel una nuova passione da esplorare e condividere con te Padel Magazine.