Battute 6/4 – 6/0 dalle dure spagnole Pérez Parra/Vano, le prime francesi in corsa questo lunedì al centro di 4Padel de Toulouse si è confidato con Mario Cordero subito dopo la partita. Con due sentimenti dominanti: delusione e frustrazione.

Laura Clergue : “Siamo venuti con l'obiettivo di approfittare, anche se sappiamo che sono partite difficili, fin dal primo turno. In altri tornei abbiamo spesso una partita di riscaldamento, mentre qui è stato difficile entrare. Penso che nel primo set abbiamo sbagliato un po' la barca e soprattutto hanno messo in atto delle tattiche che hanno distrutto i nostri tiri forti e ci è mancata un po' di energia positiva. Poi le cose vanno veloci, sono ragazze difficili da affrontare, che giocano lealmente, fanno sempre dei bei pallonetti contro il piede o veloci, palle nei piedi. Sono ancora deluso dal fatto che non siamo riusciti a fare di meglio nel secondo set. Non abbiamo onorato appieno la wild card, ci dispiace, soprattutto perché hanno giocato per noi una partita molto frustrante: siamo usciti dal campo con l'impressione di non aver fatto nulla. »

Fiona Ligi : “E' un gioco diverso da quello francese. Ci è voluto del tempo per adattarci, stavamo più o meno bene a seconda del momento. Dovevamo trovare la variazione di ritmo che i nostri avversari riuscivano a mettere in atto mentre noi correvamo un po' a voler fare tutto troppo in fretta. Poi ci siamo un po' rilassati nel secondo e non siamo riusciti a risalire, per questo siamo un po' delusi. Ma già, avere un jolly e giocare a World Padel Tour in Francia è un'esperienza straordinaria ea Tolosa è ancora meglio. Ma non ci fermeremo qui, ne faremo altri. »

Gli altri risultati sono da consultare QUI

Jérome Arnoux Giornalista

Dopo 40 anni di tennis, Jérôme cade nel piatto del padel nel 2018. Da allora ci pensa tutte le mattine mentre si rade… ma non si rade mai il pala in mano! Giornalista in Alsazia, non ha altra ambizione che condividere la sua passione con te, che tu parli francese, italiano, spagnolo o inglese.