Hanno aperto il loro complesso poco più di un anno fa e stanno già ospitando – per la prima volta in Francia – una tappa del World Padel Tour : Jonathan De Almeida, Benjamin Garnier e Sébastien Rousseau, i tre partner di 4Padel de Colomiers, raccontaci la loro avventura iniziata nel bel mezzo dell'epidemia di Covid. Una scommessa un po' folle ma vincente, che ci permette di puntare i riflettori su questo centro che riunisce 11 padel e un famoso ristorante.

“Abbiamo aperto a febbraio 2021. È stata una scommessa un po' folle iniziare, aprire un centro di padel così grande nel mezzo di Covid. Ma quando vediamo, meno di un anno e mezzo dopo, che diamo il benvenuto al primo World Padel Tour in Francia, poi un P2000 alla fine di quest'anno, possiamo considerare che questa scommessa ha avuto successo. Con Benjamin e Sébastien, i miei soci [è “Jo” che parla], siamo molto orgogliosi dei progressi fatti e ci diciamo che non ci siamo sbagliati.

“Fondamentalmente, questo complesso faceva parte del gruppo Five. C'erano tre campi di padel fuori e dentro solo campi da calcio. Il nostro progetto era incentrato sul padel, quindi abbiamo sostituito direttamente i campi da calcio con otto campi da calcio. padel.

Il complesso e la sua terrazza visti dalle corti esterne.

“Tutti e tre veniamo dal settore della ristorazione, un campo che padroneggiamo. Abbiamo scelto di collaborare con il gruppo Five per beneficiare della sua professionalità in termini di padel. Siamo quindi in franchising, gestiamo il marchio ma senza appartenere al gruppo. Il complesso Colomiers era perfetto per noi, sia dal punto di vista sportivo, sia perché era in vendita il ristorante adiacente, con 80 coperti tutto l'anno e fino a 150 con la terrazza. Il nostro vantaggio è offrire solo prodotti freschi, ve lo diranno tutti, qui si mangia bene. Abbiamo anche una sala seminari per ospitare le aziende, fare team building intorno al padel... "

Quasi 500 sostenitori di Bastien Blanqué

“Per noi, accogliere il World Padel Tour qui è una bellissima vetrina, con in particolare il fatto di essere stato il primo centro in Francia a farlo, è motivo di orgoglio. E poi l'Occitania è una regione pioniera per padel ; l'abbiamo visto domenica durante la partita del locale Bastien Blanqué, i 300 posti in tribuna erano gremiti, c'erano spettatori anche sulle scale, quasi 500 persone in tutto

Domenica, centinaia di spettatori sono venuti a sostenere Bastien Blanqué e Francisco Jurado.

Lo vediamo anche nel live di Padel Magazine, con a volte più di 2000 persone collegate. È qualcosa di pazzesco da vedere, soprattutto quando giocano i francesi, anche se vediamo che abbiamo ancora molta strada da fare per raggiungere il livello degli spagnoli. Il livello era già enorme nei previas ed è ancora in aumento nei previas. »

Jérome Arnoux Giornalista

Dopo 40 anni di tennis, Jérôme cade nel piatto del padel nel 2018. Da allora ci pensa tutte le mattine mentre si rade… ma non si rade mai il pala in mano! Giornalista in Alsazia, non ha altra ambizione che condividere la sua passione con te, che tu parli francese, italiano, spagnolo o inglese.