Alvaro Cepero lo ha dimostrato in passato, non ha la lingua in tasca. Son nouveau coup de gueule s'accompagne d'une décision qui risque de faire du bruit dans le milieu des joueurs : l'Andalou a en effet décidé de quitter l'association des joueurs (PPA) et de signer la nouvelle offre faite aux joueurs parla World Padel Tour.

"Il World Padel Tour è un circuito serio”

"Sono in disaccordo con molte cose sul modo in cui funziona l'associazione calciatori", ha detto a Radio Marca. “Penso che possiamo davvero fare le cose in modo diverso e in un modo migliore. […] Sono nel circuito del WPT da otto anni. È un circuito serio. È vero che ci sono cose che non fanno bene, ma è così per tutti perché nessuno è perfetto. Hanno compiuto sforzi per migliorare le condizioni e le dotazioni finanziarie. »

Il giocatore spagnolo ha anche criticato il fatto che PPA, tra i quattro circuiti che hanno fatto offerte ai giocatori, abbia segretamente scelto QSI (Qatar Sport Investment) e Premier Padel, senza comunicare i motivi di questa scelta perché QSI ha chiesto di rispettare una clausola di riservatezza. Più in generale, Cepero denuncia la mancanza di trasparenza all'interno della PPA e il modo in cui le decisioni vengono prese da alcuni rappresentanti dei giocatori, con consultazioni che ritiene insufficienti con gli altri giocatori, in particolare quelli di bassa classifica.

Otto ore di aereo e sei ore di auto

circa Premier Padel, L'opinione di Cepero è sfumata: "L'organizzazione del torneo in Egitto è stata pessima", dice, riferendosi al fatto che ha dovuto giocare due partite di fila il primo giorno, quando aveva appena viaggiato otto ore di aereo da Messico e sei ore di macchina una volta in Egitto per raggiungere lo stadio. "Ero esausto", ha detto, "e quando l'ho fatto notare, sono stato accusato di aver giocato un torneo nel World padel Tour in Messico, mentre io stavo solo rispettando il mio contratto".

L'andaluso, invece, non si lamenta dell'organizzazione delle tappe Premier Padel a Monterrey (nonostante la sfortuna della pioggia) ea Milano.

Dopo una stagione complicata, dove ha gareggiato sia nel WPT che nel Premier Padel, Alvaro Cepero, è il primo giocatore professionista ad annunciare la sua scelta di favore l'offerta svelata il 18 ottobre da Alex Corretja ma boicottato dalla maggior parte dei giocatori. Cepero, 31 anni, è attualmente 44esimo nel Classifica FIP e 52° dentro Classifica WPT.

Di seguito l'intervista di Alvaro Cepero a Marca:

Dopo 40 anni di tennis, Jérôme cade nel piatto del padel nel 2018. Da allora ci pensa tutte le mattine mentre si rade… ma non si rade mai il pala in mano! Giornalista in Alsazia, non ha altra ambizione che condividere la sua passione con te, che tu parli francese, italiano, spagnolo o inglese.