Padel Magazine – Padel Magazine è stato invitato a Sanset Padel Indoor, nel nord di Madrid, per scoprire il più grande club di paddle indoor del mondo, tra cui i suoi campi da paddle 32. JORGE TARODO, il direttore del club, ci consente di comprendere meglio il suo stato d'animo e come affrontare il padel in Spagna, ma anche più in generale. Un'intervista molto interessante da seguire nella sua interezza e nella versione francese tramite il seguente link:

http://www.youtube.com/watch?v=xluerLhADd0&feature=youtu.be

Puoi anche leggere questa intervista grazie alla traduzione di Frédéric Bertucat:

Padel Magazine (PM) - Puoi presentare il tuo background e dirci perché questo padel club?

Jorge Tarodo (JT) - Mi chiamo Jorge Tarodo, sono il manager del club al coperto sanset padel, che si trova a nord di Madrid. Il club è aperto da due mesi e mezzo e risponde a una nostra iniziativa. In effetti il ​​clima che abbiamo a Madrid è umido durante i mesi 6 dell'anno e molto caldo durante i mesi 4. Con altri giocatori di paddle abbiamo deciso di sviluppare questo club di paddle ideale. Ci siamo resi conto che c'era un grande interesse a farlo nel nord di Madrid perché è la zona più sportiva di Madrid con un buon potere d'acquisto rispetto al sud di Madrid. Abbiamo realizzato terreni 32 in cui la temperatura oscilla tra i gradi 8 e 28. In questo club non c'è vento né pioggia né neve. I giocatori giocano sempre nelle stesse condizioni. Solo la velocità della palla può variare in base alla temperatura. Ma quasi l'90% delle persone che vengono a giocare a padel, la condizione è la stessa. I prezzi sono gli stessi dei club all'aperto.

PM: Quanti giocatori ci sono in Sanset?

JT: Con paddle pitch e fitness abbiamo circa 1000 persone al giorno. 300 per fitness e 700 per padel. Intendo le persone 1000 al giorno

PM: I tuoi membri vengono solo per il padel?

JT: Per entrambe le cose. Arrivano a 75% per Padel e 25% per Palestra. Tutte le strutture che abbiamo fatto ruotano attorno al padel. Abbiamo fatto una palestra specializzata in aerobica, fitness, spinning, bici, per rafforzare l'allenamento del paddle.

PM: Al momento c'è un torneo di padel, per quanti giorni gioca?

JT: Ogni settimana ci sono circa tornei 3 a settimana di padel che iniziano ora come i tornei della Federazione di Madrid con la pubblicità che lo circonda. È un torneo nei giorni 9 con circa 1000 persone registrate, forse 800, ma molte persone.

Quindi abbiamo altri tipi di tornei che non sono ufficiali. Ma con gradi e classifiche.

Quindi tornei più amichevoli.

PM: Sanset è aperto a tutti? Quali sono le tariffe?

JT: Il club è aperto a tutti. Puoi acquistare un biglietto in qualsiasi momento per giocare. Non volevamo un club ai praticanti di 500.

Facciamo scambi con altri club spagnoli come Barcellona, ​​accordi con strutture locali come hotel e permettiamo ai giocatori di visitare e giocare a padel, per fare partite per squadra. Abbiamo buoni prezzi. Il paddle amatoriale rappresenta lo 95% della pratica in Spagna perché è uno sport facile e molto accessibile.

PM: Per avere successo, cosa fa il tuo club oltre alle sue offerte?

JT: Il club vuole offrire un massimo di servizi e consentire ai giocatori di rimanere tutto il giorno nel club. Ad esempio in coppia, la donna può fare fitness mentre il marito gioca a padel o viceversa. C'è anche un sistema di assistenza all'infanzia, un centro estetico, una palestra con yoga, speeding, ecc., Ovviamente i campi da paddle 32 e un nuovo sport argentino chiamato backet che assomiglia calcio / paddle.

PM: Qual è la quota del giocatore per il tuo club?

JC: Abbiamo un sistema di prezzi da 8 €, la terra è 2 € a persona, ma il prezzo dipende dalla fascia oraria. Abbiamo un sistema di abbonamento di 100 €. Gli offriamo 20 € di padel time. Abbiamo anche accordi con le aziende. Consente ai membri delle sue compagnie di avere tariffe scontate.

PM: Quali sono le basi per gestire un padel club?

JT: Il prezzo è fondamentale, le condizioni climatiche del club non sono né troppo calde né troppo fredde, ad esempio, a casa non abbiamo l'aria condizionata, un club ben insonorizzato, una buona politica dei prezzi, il la qualità della terra è molto importante. Su questo punto che mettiamo il prezzo, è la terra che viene utilizzata dal WPT, compresa la panoramica. I professionisti vengono ad allenarsi sul nostro terreno. Questi sono esattamente gli stessi pitch usati dal padel pro tour (PPT) o dal world padel tour (WPT). In realtà l'anima della terra era quella di avere la terra migliore acquistandole ovviamente al giusto prezzo.

PM: Le donne hanno un ruolo molto importante nel tuo padel club?

JT: Il pubblico femminile è davvero molto importante perché è il più fedele. Rimarrà se si sente bene socialmente nel club. È l'anima del club. Vengono principalmente con i loro amici. Inoltre, arrivano sempre a 11h al mattino proprio dove ci sono meno persone sul terreno.

Abbiamo organizzato un sistema di classificazione con due sistemi che ci consente di giocare l'un l'altro.

PM: Se alcuni francesi vogliono venire qui per suonare ... Come lo facciamo?

JT: Nella pagina web, c'è una scheda "quieres juegar" (dove vuoi giocare?) Dove indichi il tuo livello di gioco e, ad esempio, il momento in cui desideri giocare. E questo sistema ti consente di cercare persone del tuo livello nel momento in cui vuoi giocare. Abbiamo anche un sistema di prestito aziendale quando arriviamo in ritardo, ad esempio, in modo che le persone possano giocare senza perdere tempo.

Non abbiamo praticato questo sport a scopo di lucro, ma per il gusto dello sport e quante persone possono venire a giocare a padel.

Franck Binisti e Frédéric Bertucat - Padel Magazine

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.