Spesso menzionato negli ultimi mesi, la febbre di padel prende l'Italia. E come affermato nei precedenti articoli, i calciatori ne sono particolarmente affezionati.

La Sardegna probabilmente non è da meno quando si tratta di padel. Anche se non era stata annoverata tra le regioni con il maggior numero di campi da tennis o infrastrutture, padel, rimane comunque una terra di sport. Ed è per questo che non è illogico vederla gradualmente convertirsi padel.

Il progetto della giornata riguarda il Comune di Calangianus, che trasformerà il suo campo da calcettoMichelino Cossu“, inaugurato nel 2008, in due lotti di padel. Il progetto è stato affidato all'ing Pietro Pasella. Il Comune ha chiesto alla Regione un finanziamento di 100mila euro.

Sebbene questa non sia vista come una svolta straordinaria o un'innovazione che cambia il mondo, si tratta infatti di una consapevolezza che porterà le autorità a rendersi conto dell'importanza della padel Oggi. Non è quindi escluso che in Sardegna si moltiplichino nei mesi e negli anni a venire questo genere di annunci/progetti che sicuramente ne faranno un potenziale futuro grande terra di padel !

 

Nasser Hoverini

Appassionato di calcio, ho scoperto il padel nel 2019. Da allora, è stato un amore folle con questo sport al punto da abbandonare il mio sport preferito.