Feedback sull'intervista con Christian Collange, presidente del comitato padel della lega PACA, che ci parla in particolare delle conseguenze della nomina di Gilles Moretton alla carica di Presidente della FFT per la padel français.

Un nuovo mandato come presidente della lega PACA

Franck Binisti: Christian sei stato rieletto a capo della commissione la scorsa settimana padel dalla lega PACA?

Christian Collange: Sì assolutamente, abbiamo fatto le nuove elezioni in seguito al rinnovo della lista di Jean-Claude Bousteau, quindi automaticamente è stata istituita la commissione e sono stato rinnovato per i prossimi 4 anni per un secondo “mandato” tra virgolette a capo della presidenza del comitato padel PACA. Mi era stata promessa una bella squadra, la squadra è stata convalidata e ora non ti resta che lavorare!

Forte esperienza nel tennis

Franck Binisti: Sappiamo che facevi parte del team di Gilles Moretton con Christophe Lesage, oggi qual è il prossimo passo per vedere questo programma padel schierare in Francia?

Christian Collange: "Come sapete, sono stato coinvolto abbastanza rapidamente con il team di Gilles Moretton e Arnaud Clément per diversi motivi. Anche se non dobbiamo dimenticare ciò che è stato fatto bene per il padel, per me non era abbastanza, altrimenti non sarei stato nella nuova squadra! "

“Sono stato completamente sedotto poiché davvero i principi che ho visto sul Il programma di Gilles Moretton il programma generale (padel e tennis), corrispondeva completamente a ciò a cui aspiravo e questo ha portato ciò che non trovavo nella vecchia squadra. Sono stato subito chiaro, sono stato coinvolto con loro, quindi abbiamo parlato padel certo, questo è quello che mi emoziona di più oggi, anche se ho una storia di tennis: sono BE2, ero un giocatore di tennis, ero a -2/6, ero un insegnante di tennis ... Tennis Padel Sole per molto tempo, ho lavorato a Cap d'Ail, ho organizzato il torneo di tennis junior ITF, ho lavorato con Michel Borfiga e Louis Borfiga che sono le persone che mi hanno allenato nel tennis. Quindi ho una storia di tennis. "

christian collange binisti bullpadel

Cambio di rotta alla FFT

Franck Binisti: Parlavi di cose belle prima di parlare del futuro, è vero che non nascondi quello che è successo in questi anni: cosa attribuiresti alla vecchia squadra?

Christian Collange: "È vero che non bisogna oscurare il Covid che ha bloccato un po 'tutti, ma oltre al periodo Covid ero in commissione generale, quindi abbiamo comunque lavorato, abbiamo parlato padel. Io non ero sono sempre d'accordo con quello che è stato fatto ma ci sono state cose fatte Buono o non buono. Ci sono stati aiuti per il padel, la FFT Padel Torre. Secondo me è stato fatto in modo goffo, c'era più urgenza rispetto al livello alto. La base del padel, i club. L'alto livello è importante, ma non dovrebbe essere l'albero che nasconde la foresta. "

“A livello del campionato PACA, abbiamo lanciato molte cose: circuito giovanile, rilevamenti, partite di squadra, ecc. Abbiamo lanciato molte cose. Ma Mi sarebbe piaciuto che ci fosse un collegamento con la Federazione per essere attuato a livello nazionale. Abbiamo lavorato un po 'per clan, è un peccato. Ciò che mi ha anche infastidito era che la governance era troppo dall'alto verso il basso. I club privati ​​sono stati dimenticati, siamo andati a vederli solo per organizzare le gare in casa. "

“Mi sono ritrovato completamente nel discorso della nuova squadra. Ora dovremo metterlo a posto, ma già quando il discorso è buono all'inizio, siamo sulla giusta lunghezza d'onda ".

I progetti del nuovo team

Franck Binisti: Cosa verrà messo in campo nelle prossime settimane? Quali sono i principali progetti per la FFT?

Christian Collange: “Il programma si stabilirà a metà marzo. Gilles Moretton, Arnaud Clément e l'intera squadra decideranno come vogliono lavorare con il padel. Ci sarà un team dedicato padel, di sicuro. L'urgenza della FFT oggi è aiutare i club e prepararsi per il Roland-Garros.

Per me la cosa più importante è ascoltare i club, soprattutto quelli privati. Abbiamo molto da imparare da loro e non dovremmo usarli solo quando ne abbiamo bisogno per i tornei. Dobbiamo andare da loro e riunire la famiglia padel in Francia. È anche necessario federare una squadra padel con interlocutori davvero importanti. 

Ci vuole un licenza padel per poter identificare il giocatore di padel, che sente che è una disciplina a sé stante, e non una disciplina derivata. Forse una licenza padel, una licenza di tennis e una licenza per entrambe, non so che devi avere l'opinione generale e vedere con la squadra in atto, ma in tutti i casi ci deve essere un'evoluzione della licenza attuale. 

Poi l'insegnamento di padel, uscirà un diploma, dobbiamo strutturare la base del padel, per cui abbiamo una vera unità di formazione padel in Francia."

Una nuova FFT Padel Torre ?

Franck Binisti: Ripensare la FFT Padel Tour, cosa significa?

Christian Collange: “Il circuito FFT Padel Il tour è stata una grande idea per me, ma per me l'importante è lo sviluppo. Questo circuito ha il pregio di esistere ma sarebbe necessario quello ogni torneo è la celebrazione del club e della lega che lo ospitano. Per me è necessario aiutare i club, perché siano vincitori. E perché non abbinarlo a gare con altre categorie, mettere i giovani sotto i riflettori e alla fine una cerimonia di premiazione con tutti ".

Franck Binisti: Luoghi pubblici solo per mostre, per promozione in tutto il padel ?

Christian Collange: "I luoghi pubblici dovrebbero essere usati per mostrare il padel, fare attività per i giovani, gli anziani, per tutta la folla padel. Magari fare la finale (delle P2000) nella pubblica piazza e tutto il resto per divertimento. La Svezia o l'Italia stanno esplodendo grazie ai VIP che hanno reso popolare il padel, comprese mostre con calciatori. Abbiamo bisogno di personalità per promuovere il padel.

In Francia, potremmo portare Didier Deschamps, Flo Thauvin o tennisti alle mostre con i migliori giocatori di padel Francese per scoprire il padel.

Segui le orme di Italia e Svezia?

Franck Binisti: La Francia ha perso la rotta rispetto a paesi come la Svezia o l'Italia per lo sviluppo di padel ?

Christian Collange: “In Francia, il settore privato non si sente aiutato, inoltre siamo in una situazione molto complicata. In Svezia, penso che le strutture siano più aiutate, meglio accolte. È difficile prendere una struttura privata con tutto ciò che ciò implica in Francia. Bisogna trovare ponti tra il privato e il pubblico, al servizio dello sviluppo padel. Sono sempre stato insoddisfatto di ciò che stava accadendo con i privati! "

 

Per trovare l'intervista nella sua interezza:

 

Xan è un fan di padel. Ma anche il rugby! E i suoi post sono altrettanto incisivi. Preparatore fisico di diversi padel, scopre post atipici o tratta argomenti di attualità. Ti dà anche alcuni suggerimenti per sviluppare il tuo fisico per il padel. Chiaramente, impone il suo stile offensivo come sul campo di padel !