DAZN, spesso indicato come "Netflix sportivo" arrivato in Francia all'inizio di dicembre. Il catalogo di questa piattaforma potrebbe essere un'opportunità per commercializzare i diritti di padel professionale.

DAZN, un nuovo modello di trasmissione

Pronunciata "Da zone", la compagnia britannica ha rivoluzionare il mercato dei diritti televisivi.

L'idea è di applicare il modello di Spotify o Deezer con la musica, o Netflix con il cinema e la televisione e applicarlo allo sport. In altre parole, DAZN vuole acquisire i diritti di trasmissione di eventi sportivi, al fine di ottenere un ampio catalogo, offrendo così un'offerta interessante.

Già presente in paesi come Germania (diritti Bundesliga e Champions League), Austria, Svizzera e Giappone, DAZN arriverà in Francia con un'offerta a 2,99 € / mese. Quest'ultimo aumenterà quando il catalogo si espande.

Sviluppato da Eseguire, proprietario del gigante delle statistiche sportive Opta, questa piattaforma non potrà fare un arrivo clamoroso in Francia, a causa dell'alto costo dei diritti. Viene messa in atto un'altra strategia.

Le padel, perchè no ?

Per avere successo nella sua istituzione, DAZN deve prima attraversare mercati di nicchia : mercati ad alto potenziale per i quali i diritti di trasmissione non sono troppo elevati.

Le padel professionale è la rappresentazione perfetta : un mercato in crescita esponenziale i cui diritti non costano quasi nulla.

Anche se il pubblico di padel professionale non è ancora abbastanza significativo in Francia, la domanda in Spagna è molto più alta. L'offerta spagnola di DAZN è principalmente dedicata alla Moto GP.

Da un lato, acquisizione dei diritti di World Padel Tour potrebbe rappresentare una reale opportunità per DAZN di espandere strategicamente il proprio catalogo.

D'altra parte, questa operazione consentirebbe al WPT di aumentare i propri ricavi, con un contratto più redditizio rispetto al contratto di TV GOL, e quindi passa il padel in una nuova dimensione. Per il meglio della mia mente.

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.