Torniamo all'intervista di Loïc Tap, fondatore della Gestion Sports e insegnante di padel, dell'11 maggio 2020 su Instagram in Face-à-Face.

  • Al contenimento

È un contenimento abbastanza attivo perché ho lavorato molto su Gestion Sports. Ho parlato molto con i dirigenti di club e alla fine i giorni passano abbastanza rapidamente. Ho davvero approfittato di questo periodo per lavorare bene regalandomi alcune uscite da jogging per respirare.

  • Per quanto riguarda il suo viaggio

Sono di Perpignano, sono nato in un club di famiglia. Mio padre e mio zio hanno sviluppato un complesso sportivo, con inizialmente 4 campi da tennis, quindi 5 campi da squash e infine 7 campi da paddle. Ho iniziato giocando a tennis, dove ho raggiunto la classifica 4/6. Poi ho superato il mio diploma di stato come insegnante di tennis, anche come allenatore fisico. A poco a poco, ho lasciato andare il tennis in competizione andando a squash. Quindi, quando il padel è arrivato nel 2012, sono scivolato delicatamente verso il padel.

Non ho appeso una voce perché era una nuova attività. Ho iniziato ad allenarmi sempre di più per partecipare ai primi P1000. Ero uno dei più nulli che aveva il diritto di partecipare al p1000.

  • Per quanto riguarda il software di gestione dello sport

Sono appassionato di IT, quindi ho voluto creare software solo per il mio club in fondo, rispondendo alle caratteristiche delle prenotazioni online, ma anche ad altri problemi che il club potrebbe incontrare quotidianamente.

Quando altri club si sono interessati al software utilizzato da Mas, ho iniziato a commercializzare Gestion Sports.

Ho l'esperienza come giocatore, insegnante e appassionato di computer, il che è qualcosa di interessante perché quando ho un club che mi chiama, parliamo più dello sviluppo del club interessato che del software.

Si tratta di un'applicazione riservata ai club, vale a dire che l'applicazione avrà il nome e il logo del club. L'obiettivo è che nessuno vede che il club e i giocatori stanno usando l'app. Ciò consente di risparmiare tempo, dal momento che molti giocatori prenotano i campi elettronicamente anziché telefonicamente.

Esiste anche la creazione di un gioco, vale a dire che quando un giocatore è solo e cerca partner, deve solo creare un gioco sollecitando i partner regolari con cui normalmente gioca. Se queste persone non rispondono, il suo messaggio verrà inviato a tutti gli altri giocatori del club dello stesso livello di questa persona.

C'è la creazione di eventi che possono essere utilizzati dal manager che deve compilare un modulo. I giocatori potranno registrarsi molto rapidamente online. Le galline e i tavoli possono essere messi online sul software.

Volevo portare più delle funzionalità IT classiche perché ho bisogno di condividere cose. Ho preso l'iniziativa di riunire tutti i club che fanno parte della rete Gestion Sports per incontri costruttivi. Alla fine, lasciamo questa videoconferenza con idee e la motivazione per creare nuove cose.

  • Per quanto riguarda la riapertura dei club

Come giocatore è difficile non riprendere l'attività, come insegnante, mi dà fastidio che non posso lavorare per due mesi presto tre. È problematico finanziariamente.

Tuttavia, per quanto riguarda queste misure, oggi pomeriggio sono stato con un medico che mi ha spiegato che avremmo potuto riunire 20 specialisti in un campo e ognuno avrebbe avuto un punto di vista diverso. In Spagna hanno specialisti che dicono di sì alla ripresa del padel, in Francia abbiamo specialisti che dicono di no. Non posso schierarmi troppo. Ora è più pericoloso giocare a padel in 1 contro 1 rispettando alcune regole che fare shopping o prendere la metropolitana?

  • Per quanto riguarda il recupero per i club di tennis

I club privati ​​e pubblici devono seguire le stesse regole? Alcune aziende devono rispettare un registro delle imprese, altri club devono rispettare le raccomandazioni della FFT: c'è un vago a questo livello. O corriamo il rischio di aprirci con tutto ciò che segue, o scegliamo di non aprire ma continuiamo a sprofondare un po 'più finanziariamente quando ci sono spese dietro.

  • Per quanto riguarda il destino dei club di paddle privati

La FFT ha investito € 400 in un circuito a 000 stadi, poco più di € 7 per palco. Lo trovo preoccupante, qualsiasi imprenditore farebbe sicuramente di meglio con meno. I club privati ​​vedono che facciamo un po 'di tutto con determinati budget alla FFT.

Sono i club privati ​​che contribuiscono principalmente allo sviluppo del padel e sarebbe legittimo aiutarli. Un incontro di club privati ​​per essere ascoltato con la FFT lo trovo molto buono. Fanno quasi tutto e non hanno quasi nulla oggi. Un sindacato di club privati ​​perché no, ma non per finire con gli stessi problemi di quelli che abbiamo oggi con la Fed.

  • Per quanto riguarda l'evoluzione del padel in Francia

Nel 2012, tutti giocavano a padel come il tennis, colpivano in tutte le direzioni, c'erano molti errori. E se proviamo a non commettere errori, ci scuotiamo un po '. La sfida è convincere gli avversari a commettere l'errore, devi seguire questo corso.

Trova il + / Domande degli utenti di Internet / INSIDE nel podcast qui:

https://www.youtube.com/watch?v=tXNd9_ufZCk&feature=youtu.be

Xan è un fan del paddle. Ma anche il rugby! E i suoi post sono altrettanto incisivi. Allenatore fisico di diversi giocatori di paddle, trova post atipici o affronta argomenti attuali. Ti dà anche alcuni consigli per sviluppare il tuo fisico per il padel. Chiaramente, impone il suo stile offensivo come sul campo di paddle!