Come molti di voi avevano previsto, La Spagna ha vinto il Mondiale sabato sera Padel 2020 in Qatar.

Gli iberici realizzarono una doppietta non necessariamente vinta in anticipo, soprattutto tra gli uomini, dove gli argentini avevano una vera e propria armata.

Inoltre, si è creduto a lungo che i giocatori diAlbiceleste potrebbe recuperare a un certo punto ovunque, visto che Martin Di Nenno e Fernando Belasteguin hanno condotto 5/2 nel terzo set contro Paquito Navarro e Juan Lebron. Ma coloro che hanno condiviso la pista nel 2019 sul WPT hanno poi concatenato 5 partite di fila per offrire l'incoronazione alla loro selezione.

Una partita pazzesca

Al termine dell'incontro, Padel Magazine avuto modo di scambiare con il giovane Martin Di Nenno, inevitabilmente deluso.

Il 4° giocatore della classifica WPT è tornato al suo match insieme a Fernando Belasteguin e ha parlato dei suoi sentimenti dopo questa sconfitta.

"Abbiamo avuto buone occasioni, sul 5/3 non abbiamo saputo cogliere l'occasione per chiudere il match. Questi sono gli alti e bassi dello sport, sono un po' triste perché ho avuto la fortuna di poter giocare con Bela ma non siamo riusciti a pareggiare a uno ovunque."

Insegue:" Siamo felici di aver potuto giocare contro i numeri uno del 2019, purtroppo non siamo stati all'altezza durante questo incontro”

Obiettivo globale 2022

Adesso tutti gli occhi sono puntati sul prossimo Mondiale.

Dove si svolge? Quali nazioni saranno sotto i riflettori? Quali giocatori avranno la possibilità di partecipare?

Martin Di Nenno intanto rimane fisso sul suo obiettivo: fare un'ottima annata per essere nuovamente selezionato.

Per lui "difendere i colori dell'Argentina è un vero orgoglio”, quindi intende continuare a lavorare sodo per avere la possibilità di ottenere la sua vendetta l'anno prossimo!

 

 

 

il team Padel Magazine cerca di offrirti dal 2013 il meglio di padel, ma anche sondaggi, analisi per cercare di capire il mondo padel. Dal gioco alla politica del nostro sport, Padel Magazine è al tuo servizio.