Mentre attualmente viviamo in Europa con temperature elevate, i giocatori di Mendoza, in Argentina, hanno dovuto tirare fuori tute e felpe per combattere il freddo.

Essendo Mendoza al centro dell'emisfero sud, l'estate è ancora lontana e in città prevalgono temperature comprese tra 3 e 16°. Duro colpo per alcuni giocatori che, qualche giorno prima, avevano appena giocato a Madrid P1 Premier Padel sotto un caldo ardente.

Non c'è dubbio che questo cambiamento climatico deve aver giocato molti brutti scherzi ai concorrenti per quanto riguarda il loro stile di gioco.

Lo sappiamo già, ma quando si inizia un torneo in una nuova città è necessario tenere in considerazione diversi fattori (altitudine, temperatura o anche umidità). Questi punti chiave influenzano notevolmente il tipo di gioco che i giocatori organizzeranno. Esempio, quando fa caldo i grandi battitori avranno un notevole vantaggio perché la palla tenderà ad uscire più facilmente.

Ma cosa succede quando le temperature scendono?

È stato Pablo Lima che, durante una conferenza stampa post vittoria, ci ha dato la sua opinione in merito: “Con questo freddo pala e palla sono più dure e ci ho messo due giorni per abituarmi a questo cambio di tocco. L'uscita della palla è quindi più veloce ma, ehi, siamo tutti nello stesso caso. Inoltre con queste temperature la palla ha più difficoltà ad uscire, mentre quando fa caldo non è così. Questi sono piccoli dettagli tecnici che devi tenere in considerazione per fare meno errori. "

Hai bisogno di informazioni o consigli sui palas? capita QUI.

Sebastien Carrasco

Fan di padel e di origine spagnola, il padel scorre nelle mie vene. Molto felice di condividere con voi la mia passione attraverso il riferimento mondiale di padel : Padel Magazine.