Questa settimana posti al sole e il vitamina D, importante per il corretto funzionamento di muscoli e scheletro. Stéphane Penso ti offre di saperne un po' di più, per prestazioni migliori !

La carenza di vitamina D porta a danni al sistema muscolo-scheletrico, che possono portare ad un alto rischio di lesioni, come fratture da stress e danni muscolari. Questa carenza può incidere anche su parametri cruciali per l'atleta, come la qualità dell'allenamento, nonché la frequenza e la durata del recupero da infortuni o malattie e, quindi, influenzare le prestazioni.

La carenza di vitamina D può causare alcuni problemi di salute, poiché la vitamina D svolge un ruolo molto importante nella salute delle ossa, nella funzione immunitaria e nelle prestazioni fisiche.

Per molto tempo, la vitamina D è stata collegata alla debolezza muscolare. È stato studiato e ora abbiamo prove da un'ampia varietà di fonti che collegano questa carenza di vitamina D a una funzione muscolare subottimale.

Rischio di lesioni da carenza di vitamina D

L'osteomalacia è una sindrome caratterizzata da rammollimento delle ossa dovuto alla perdita di sali di calcio. Questa carenza è associata a un metabolismo osseo alterato. Tuttavia, oltre al suo effetto sulle ossa, la carenza di vitamina D è stata collegata anche alla miopatia, che si manifesta con debolezza muscolare e dolore, principalmente agli arti inferiori, portando ad un aumentato rischio di cadute e quindi di fratture.

Vitamina D per migliorare le prestazioni sportive

Alcuni studi hanno dimostrato un miglioramento della potenza muscolare quando l'atleta è integrato con vitamina D o quando è in abbondanza nel suo corpo. Prevenire gli infortuni, in questo caso muscoloscheletrici e ossei, migliora le prestazioni. Infatti, un corpo infortunato non può essere allenato normalmente e beneficiare di prestazioni ottimali.

Vitamina D ed esposizione al sole

Nella maggior parte delle diete, la quantità di vitamina D ingerita è insufficiente. Per il sole, diversi fattori influenzano questa esposizione, tra cui latitudine, stagione, ora del giorno, contenuto di melanina, uso di creme solari, età e ampiezza degli indumenti. La vitamina D è prodotta più dall'esposizione al sole che dal cibo. Tuttavia, in alcuni studi, è stato osservato che nonostante una forte esposizione al sole, soprattutto nei paesi più esposti, vi era una carenza di vitamina D. Va quindi ricordato che l'esposizione ai raggi solari non sempre garantisce livelli ottimali di vitamina d.

Augustin Tapia prende la palla in aria

Vitamina D per aumentare la massa muscolare

La carenza di vitamina D può anche influenzare la sintesi proteica nei muscoli. Pertanto, si può osservare che gli effetti della vitamina D sul tessuto muscolare sono di migliorare l'anabolismo proteico muscolare, aumentare la massa muscolare e diminuire il tasso di degradazione proteica muscolare.

La vitamina D aumenta le dimensioni e la quantità di fibre muscolari (contrazione rapida).

Proprietà e benefici della vitamina D

Ti invitiamo a leggere Questo.

Abbiamo raccolto un dato interessante: le nostre prestazioni sportive sono maggiori durante l'estate. L'associazione tra le massime prestazioni fisiche e la stagione estiva è piuttosto significativa, anche quando la condizione fisica è costante. Diversi record sono stati battuti durante i campionati estivi e diversi atleti raggiungono il loro apice durante la stagione estiva.

Questo fatto non è supportato da prove scientifiche significative, ma potrebbe spiegare l'importanza di avere buoni livelli di vitamina D per migliorare le prestazioni atletiche. D'altra parte, alcuni studi hanno riscontrato una riduzione delle prestazioni atletiche quando i livelli di vitamina D iniziano a diminuire (all'inizio dell'autunno). Inoltre, una letteratura consistente e più recente indica che la prestazione fisica e atletica è stagionale: raggiunge il picco quando i livelli di vitamina D sono alti, diminuisce quando questi livelli diminuiscono.

Il fabbisogno di vitamina D degli atleti

L'esercizio fisico aumenta notevolmente il fabbisogno di vitamina D di un atleta perché muscoli, cuore e tessuto vascolare contengono tutti i recettori chiave della vitamina D. Oggi, gli studi dimostrano che oltre il 50% degli atleti è carente di vitamina D. Sebbene la causa diretta non sia chiara, è molto probabile che è dovuto a una combinazione di fattori come processi infiammatori, danni muscolari, aumento del fabbisogno di sintesi proteica, aumento dell'attività immunitaria, mancanza di esposizione al sole, ecc...

VO2 massimo

Probabilmente dedichi molto tempo alla pianificazione e alla periodicità dei tuoi allenamenti per massimizzare i tuoi sforzi, ma sapevi che una mancanza di vitamina D potrebbe compromettere il tuo massimo consumo di ossigeno o il VO2 max (un classico indicatore per valutare la capacità aerobica)? Una nuova ricerca su giocatori professionisti di hockey e calcio ha mostrato una forte correlazione tra bassi livelli di vitamina D e VO2 max.

Produzione di energia

I tessuti muscolari hanno molti recettori per la vitamina D e sembrano svolgere un ruolo chiave nel sostenere la produzione di energia. Per gli atleti, una maggiore potenza in uscita si traduce in migliori prestazioni sul campo di gioco.

Livelli di testosterone

Un basso tasso di testosterone è un sintomo comune negli atleti in sovrallenamento. Sfortunatamente, troppe persone stanno cercando una soluzione rapida piuttosto che affrontare davvero il problema e porsi la domanda: perché i loro livelli di testosterone sono bassi?

La vitamina D è un precursore della produzione di testosterone e può aumentare l'efficienza del suo legame ai suoi recettori. Bassi livelli di testosterone sono collegati a un aumento della disgregazione proteica, alla diminuzione della forza e all'aumento del grasso corporeo.

Umore

L'allenamento intenso è duro per i muscoli e le articolazioni, ma ha anche un impatto sulla mente. Se sei un atleta o uno sportivo regolare, ti spingi regolarmente al limite. Pertanto, è essenziale mantenere uno stato d'animo positivo per rimanere il più costante possibile per lunghi periodi di tempo. Bassi livelli di vitamina D sono costantemente associati a depressione e cattivo umore. Il declino cognitivo colpisce anche le capacità decisionali, che sono cruciali nel vivo della competizione.

Conclusioni

  • La vitamina D può migliorare le prestazioni atletiche degli atleti che soffrono di carenza di vitamina D prevenendo la perdita di massa muscolare e ossea, migliorando anche la forza e la potenza muscolare, e riducendo il rischio di cadute e fratture da stress. .
  • Le prestazioni sportive possono essere influenzate da molti fattori, come fattori genetici e ambientali.
  • Negli ultimi anni la vitamina D è stata additata come fattore limitante le prestazioni in caso di carenza, e anche come stimolante nelle prestazioni sportive quando è presente in abbondanza.

Fan di padel, Stéphane è diventato il tester ufficiale del pianeta padel in Europa. Tutto passa attraverso le sue mani esperte. Grazie alla sua vasta esperienza nel mondo delle ciaspole, è in grado di scansionare la tua attrezzatura dalla testa ai piedi!