Mathieu Squarta di Padel Riviera Mougins e Fabien Veber di Padel Horizon sono gli ospiti del Podcast PADEL TALKS n ° 3 animato da Michael Kuzaj e Alex Cortey, i fondatori del marchio di abbigliamento e accessori padel eco-responsabile Venti per dieci.

Mathieu e Fabien sono entrambi insegnanti di paddle appassionati, ambasciatori di Bullpadel e due buoni giocatori (il francese n. 49 per Mathieu e Fabien è al 100 ° posto in Francia). Condividono con noi la loro opinione, senza timore, su: la controversa gestione del padel da parte della FFT, il passaggio dal tennis al padel nei club, i loro giocatori professionisti preferiti e molti altri aneddoti nitidi.

Ascolta il podcast completo: https://twentybyten.com/padel-talks-podcast-3/ nonché su podcast Apple, podcast Google e Spotify.

RIVIVERE UNA SECONDA VOLTA

AC: Mathieu, ci hai detto che nel tennis non hai più progredito mentre nel padel, nonostante gli anni hai continuato a progredire. È ancora così?

SIGNORINA: Quando raggiungi una certa età, o una certa classifica nel tennis, senti che non hai più margini di miglioramento e che stai combattendo per un obiettivo che non è più nemmeno uno e che ti stai imbarcando un altro sport che assomiglia un po 'al tennis [padel], che è ancora diverso, ti dà ottime basi per l'apprendimento.

Quindi sì, continuo a imparare il padel ogni giorno.

Potrebbe smettere ad un certo punto, ma per ora mi sento di rivivere ciò che ho vissuto quando ero giovane. [...]

AC: Padel è quindi uno sport facile e accessibile per i tennisti secondo te?

[…] Sì, chiaramente, e di nuovo è per i tennisti, ma per i principianti è molto più semplice progredire e divertirsi subito [sul padel].

Nel tennis quando non puoi giocare, colpisci due palle, ci vogliono due ore per ottenerle, ecc. È un po 'infernale.

Mentre se metti quattro principianti su un campo da paddle, dopo mezz'ora si divertono.

AC: Abbiamo ancora la sensazione tra i tennisti [prima io] che stanno giocando sulle loro abilità nel padel tennis, quando dovrebbero prendere lezioni se vogliono davvero progredire ...

FV: "Sì, ma allo stesso tempo ciò che è cambiato nei tennisti è che negli ultimi due anni hanno sentito così tanto" lascia passare "," lascia passare "," gioca con la finestra posteriore "... che ora sanno cosa 'devono fare su un campo da paddle.

Cinque anni fa, quando ho iniziato, non ne volevano sapere. Ti hanno detto "sì, sì, è così", mentre oggi i giovani che vengono dal tennis lo sanno, e improvvisamente il loro margine di progressione è molto più veloce di prima.

FFT: pro e contro

MK: Puoi parlarci un po 'del rapporto tra tennis e padel nella FFT [Federazione francese di tennis], che al momento sappiamo che è un po' complicato?

FV: Oggi se la Fed [FFT] volesse davvero aiutarci, lo farebbe.

Abbiamo avuto due, tre colpi di "ronzio" sul padel che erano buoni:

Hai giocatori di tennis professionisti che oggi adorano il padel. Quando Arnaud Clément racconta durante ilintervista su Padel Mag che è punto, che è "padel tossicodipendente", la federazione [FFT], in particolare non vuole usarlo, perché se usano il padel, e torniamo sempre alla stessa cosa. Non crediamo che vogliano davvero sviluppare il padel.

SIGNORINA: Oggi abbiamo l'impressione che la FFT stia cercando di strutturarsi dall'alto, cioè attraverso la concorrenza, e non è molto logico. Quando sappiamo che il Padel Tour FFT è costato € 500, ci diciamo che avrebbe potuto utilizzare meglio questi soldi nei media e nei social network per fare pubblicità in modo massiccio e dimostrare che questo sport esiste. non spetta ai club privati ​​fare questo lavoro ...

La federazione potrebbe anche intervenire chiedendo ai tennisti professionisti di giocare contro i giocatori del World Padel Tour. Vederli laminati dai giocatori di paddle, quando sappiamo quanto sono bravi con una racchetta che potrebbe davvero fare un brusio.

AC: Questa mancanza di impegno da parte della FFT è quasi paradossale dato che il padel è uno sport divertente e accessibile in piena attività ...

FV: Sì, è un peccato soprattutto perché nei bambini, non siamo lontani dal 100% di appartenenza per coloro che provano il padel è chi lo trova in alto. Nei club di tennis, se proponessimo un mix trovando una partnership con i presidenti dei club di tennis che sarebbero aperti allo sviluppo del padel […] potremmo sviluppare ulteriormente il padel.

PAQUITO E SALAZAR: RESISTENZA SENIORS

MK: Ho chiesto ad entrambi di presentarci un giocatore del World Padel Tour. Conosciamo i loro risultati, ma spesso non sappiamo chi sono o come giocano.

SIGNORINA: Ho scelto Alejandra Salazar. È una giocatrice che mi piace particolarmente. Gioca a destra e ha una mano eccezionale. Quest'anno compie 35 anni, quindi non è più una giovane giocatrice, ma mi piace solo lo stato d'animo del World Padel Tour dove ora i "vecchi" giocatori iniziano a giocare con i giovani giocatori in arrivo. Ci sono molte squadre in cui questo sta accadendo e questo è il caso di Salazar che gioca con Ariana Sánchez che ha 23 anni. A proposito, ha vinto i Master quattro volte, penso che sia un record. È ancora il 2 ° al mondo. Soprattutto nel 2017 ha fatto i legamenti crociati. Quindi tornare a questo livello è forte. Ha anche reso Ariana Sánchez la più giovane ad aver vinto il Master.

MK: Penso che queste associazioni siano superbe, perché hai da un lato la giovinezza, la passione e l'esplosività fisica dei giovani che possono essere associati all'esperienza dei giocatori e di giocatori un po 'più grandi. Spesso sono duetti molto buoni.

SIGNORINA: Anzi, fa duetti migliori rispetto a quando metti insieme due giovani secondo me. Ho la mia piccola opinione sulla coppia Galan-Lebron. Non sono sicuro che funzioni davvero. Penso che i due vorranno imporsi, vogliono fare cose incredibili e alla fine si calmeranno l'un l'altro. Questo è quello che è successo un po 'con Paquito e Lebron. Erano incredibili, ma li calpestarono.

AC: Esattamente, come funziona la coppia di padel? Tendono a stare insieme o ci sono guerre dell'ego?

SIGNORINA: Penso che ci siano molte guerre dell'ego. Apparentemente, ci sono molte discussioni tra i giocatori. Questo è stato un po 'il caso di Salazar e Marrero che non erano più d'accordo sulla fine.

PADEL CHAMPAGNE DI PAQUITO

MK: Per dare seguito al tuo giocatore professionista Fab, potresti presentarci Navarro Paquito?

FV: Quattro, cinque anni fa, quando ho iniziato a guardare video dal World Padel Tour, ho scoperto che Paquito era già una delle persone che hanno fatto più "show", e ciò su cui ho anche imposto un po ' il mio club Padel Horizon è di esprimere i colpi stravaganti. Un colpo tra le gambe, un colpo alla schiena, a retral, il rooming fa parte del padel perché è un gioco divertente.

Ho sempre citato Paquito che arriva nella finale di un Master per difendersi nella parte posteriore, per creare una finestra posteriore tra le gambe, e precisamente il fatto di giocare vittorie, di avere un aspetto assassino mentre si fa scatti che vengono dal nulla, per questo mi piace da morire. Dimostra che possiamo giocare la vittoria, avere il carattere che lo caratterizza, ma tenendo sempre presente che se l'avversario ha fatto un buon punto hai il diritto di farlo sorridere o di picchiettarlo sulla schiena .

SIGNORINA: Ho avuto la possibilità di suonare con lui durante la mostra a Riviera Padel a Mougins organizzata da BullPadel. Ho suonato con [Navarro] Paquito e [Federico] Chingoto, ed è stato semplicemente fantastico. Ad un certo punto il ragazzo mi fa uscire piacevolmente, e ovviamente metto una miniera vicino alla porta per provare a mostrargli un po 'quello che valgo, cioè niente ...

Quello che mi ha fatto capire sui seguenti due punti in cui mi manda due pallavolo in avanti dove ho bisogno di una mazza da golf per consegnarlo. Una volta che la palla aveva colpito il terreno non c'era più niente da fare. Ho capito che non dovevo più essere intelligente. E abbiamo finito per guardare insieme la finale della coppa del mondo di calcio al bar del club. È stato fantastico

AC: Secondo te, qual è la differenza di livello tra i giocatori francesi e i migliori giocatori del World Padel Tour?

SIGNORINA: Non ha niente da fare. Abbiamo l'impressione di giocare bene in Francia, ma a livello mondiale non facciamo il peso. I migliori giocatori francesi flirtano con i primi 100 e non solo ...

AC: Quali sono le grandi differenze in gioco a questo livello?

SIGNORINA: Gli effetti sono incredibili, la palla non va necessariamente più veloce, sono piuttosto le aree che sono incredibili, l'effetto è incredibile, fisicamente sono mostruosi.

FV: Ciò che sorprende è che abbiamo l'impressione che vada due ore all'ora, che metta la palla a terra e che difenda l'acciaio, ma non vada due ore all'ora affatto, va a duemila. Tutto ciò che fanno lo fanno meglio. Si dice che i nostri migliori giocatori [francesi] difendano tutto, no, loro [i giocatori spagnoli] difendono davvero tutto, e alla minima occasione prendi uno scud. È solo un altro mondo.

Con contro la bellezza di questo sport ed è per questo che siamo tutti dipendenti è che contro il migliore si gioca, mentre se si mette un giocatore lambda contro Roger [Federer] non gioca. Lì puoi giocare contro ragazzi mostruosi. Giochi con l'impressione di essere "a quello" di poter vincere, anche se ti prendi 6-1 6-1, ma potresti giocare con loro e divertirti.

SIGNORINA: E la sconfitta o la vittoria non è la stessa [come nel tennis]. Una volta che abbiamo vinto o perso, lasciamo tutti il ​​campo e ci troviamo tutti attorno a un tavolo per mangiare e bere.

Grazie a Fabien Veber (Padel Horizon) https://www.padel-horizon.com/ e a Mathieu Squarta (Riviera Padel) http://www.padel-riviera.com/

Scopri la collezione di abbigliamento e accessori eco-responsabili Venti per dieci: https://twentybyten.com

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.