Le padel è uno sport in voga e non ha mai conosciuto tanto entusiasmo come oggi.

Il numero dei praticanti sta solo aumentando e ci sono tutti i livelli. Troviamo tanti ex tennisti in cerca di nuove sensazioni o nuovi praticanti desiderosi di assaporare il piacere di uno sport totalmente divertente, giocoso e di facile accesso.

Le prime parti sono spesso sinonimo di risate e scoperte tra le palline che rimbalzano contro le finestre e la griglia. Quello che però non sappiamo all'inizio è che questa disciplina non è solo fisica. Richiede molta strategia.

Migliora la tua tecnica

Ecco perché uno dei punti che affronteremo oggi è essenziale per migliorare il tuo livello di gioco, è posizionamento in campo.

Manuel Martin, famoso trainer del circuito WPT ha creato il suo canale Youtube Mejora tu padel "Migliora il tuo padel" proponendo in particolare tanti video dedicati a tutti i praticanti che desiderano progredire grazie ai consigli sulla combo tecnico - tattica da mettere a punto in campo.

L'ex allenatore di Alejandra Salazar ha più di 153 iscritti sul suo canale ed è diventato un riferimento su internet per chi cerca preziosi consigli su come migliorare".

Prima di tutto, va ricordato che ci sono 3 zone nel padel:

  • La zona di difesa, che si trova in fondo al campo, all'altezza dell'ultima finestra.
  • La zona “proibita”, che si trova tra la seconda grata e circa la metà del primo pannello
  • La zona d'attacco, dal canto suo, è definita a livello della prima griglia e può estendersi fino a un gradino più o meno verso la rete.

Per tornare sull'argomento, affronteremo l'argomento in ordine cronologico, vale a dire che inizieremo con il collocamento durante il servizio.

Nel servizio

Il posizionamento in campo in servizio dipenderà soprattutto da dove si vuole mandare la palla.
Infatti se stiamo cercando di posizionare la palla a livello del bicchiere sul lato laterale del giocatore, sarebbe saggio posizionarci più lontano dal centro perché questo ci permetterà di avere un angolo più vantaggioso per mettere il nostro avversario in difficoltà.

mejora tu padel il servizio
Tuttavia questo posizionamento può mettere il chip nell'orecchio del nostro rivale perché con un angolo così aperto non ci lascia altra scelta che servire dalla sua finestra laterale.

Va anche aggiunto che richiederà uno sforzo in più da parte nostra per raggiungere il nostro compagno di squadra in zona d'attacco, ma il vantaggio qui è che avremo più possibilità di incolpare il nostro avversario.

Per la squadra di ritorno

Adesso invertiamo i ruoli.

Quando siamo in ricezione durante il servizio di un avversario, possiamo indirizzare la sua scelta verso il lato in cui ti manderà la palla.
Molti giocatori cercano di mettere in difficoltà gli avversari servendo dalla parte più debole.

Prendiamo l'esempio di un giocatore che esegue un servizio sul nostro rovescio, che giochiamo a sinistra o a destra, non importa, noi possiamo influenzare la loro decisione riposizionandoci dal lato dove ci troviamo meno a nostro agio, in questo caso a sinistra.

Questo ci aiuterà a giocare la palla che non ci piace nel miglior modo possibile poiché saremo già posizionati in questa configurazione e può costringere l'avversario a giocare dall'altra parte per sorprenderci, il che ci darà la palla. preferisco (con ovviamente un viaggio da fare).

Mejora tu padel alla reception del servizio

Una volta messo in pratica questo concetto di regolazione laterale, è comunque consigliabile non farsi ingannare sul posizionamento profondo.
È importante non posizionarsi troppo vicino alla linea di fondocampo perché se l'avversario serve un po' forte, il rimbalzo può sorprenderci e non darci il tempo di rimontarlo correttamente. Con un po' di fortuna e un po' di talento possiamo ovviamente rimandarla indietro ma rischiamo di regalare una palla “regalo” che potrebbe perdere il punto molto velocemente.

L'ideale sarebbe quindi porsi tra il primo e l'ultimo riquadro.

a rete

Come già sappiamo, il padel è uno sport che si gioca molto in diagonale e la posizione a rete è fondamentale per qualsiasi squadra che voglia ottenere il vantaggio sull'avversario.

Quando un giocatore serve, il suo compagno di squadra è già in rete, pronto a coprire la palla che l'avversario consegnerà.
Affinché il suo posizionamento sia ottimale, deve essere posizionato all'altezza del secondo palo, vale a dire tra la prima e la seconda griglia al centro del suo quadrato.

Mejora tu padel posizione netta

Il giocatore che si impegna dovrà unirsi al suo compagno per attaccare. Ma attenzione! Non si tratta di restare attaccati alla rete.
Nel video che proponiamo, Manu Martin raccomanda vivamente al giocatore che ha servito di stare un po' indietro rispetto al compagno di squadra nel caso in cui l'avversario faccia un pallonetto in diagonale, che gli permetterà di giocare la palla dal vivo e tornare in rete con, ad esempio, un bandeja.

Quando un giocatore va a restituire la palla, il suo avversario che è davanti a lui in parallelo deve essere un po' più avanti del giocatore che sta giocando nella sua diagonale.

In difesa

Anche se sembra logico, la nostra posizione in difesa si baserà naturalmente su dove si trova la palla.

Continuiamo con il nostro diagramma di gioco diagonale.
Quando un giocatore difende, sarà sulla linea di base vicino alla sua ultima finestra laterale, nel suo angolo.

Mejora Tu Padel, tutorial sulla posizione di difesa

Come puoi vedere, possiamo immaginare un quadrato e vedere che il giocatore è posizionato nell'angolo di questo detto quadrato.

Per il nostro compagno di squadra che in questo momento non gioca, dovrà sempre posizionarsi in zona difensiva ma più al centro per coprire se necessario la zona centrale.

La posizione di transizione

Ciò è definito dal fatto che i giocatori in attacco sono costretti a scendere in difesa dopo un pallonetto, ad esempio.
La domanda che abbiamo già potuto porci è ovviamente: cosa dobbiamo fare? Tornate entrambi giù? o che è solo quello che deve giocare la palla mentre l'altro mantiene la sua posizione di attacco.

Siamo d'accordo che quando si inizia è meglio scendere a due, la coppia deve posizionarsi insieme e adottare sempre una posizione identica.

Per i praticanti molto più esperti, possono eseguire un'altra strategia giocando su posizioni diverse, ad esempio lasciandone una nella zona di difesa.

Può essere utile anche se un giocatore è mettere in frigoSe resta in difesa e lascia a rete il compagno, rischia di colpire più palloni perché il compagno metterà un po' di pressione sugli avversari. Questo ovviamente vale solo se il giocatore rimasto a rete ha un livello sufficiente per rappresentare una certa minaccia.

È importante ricordare che devi stare molto attento con la zona proibita. Chiamata anche zona di transizione, si trova tra la zona di attacco e quella di difesa.

Devi assolutamente evitare di giocare in questa parte del campo quando inizi, perché è un'area dove rischi di essere giocato nei piedi e perdere molti punti.
Solo i praticanti di un certo livello possono permettersi di giocare in questo rettangolo “proibito” e di sentirsi a proprio agio lì.

 

Mejora tu padel zona di transizione proibita

 

Ci auguriamo che troverete risposte alle vostre domande in questo articolo e per maggiori dettagli vi lasciamo di seguito il video di Manu Martin, in spagnolo, con sottotitoli in inglese:

Crediti video:Il canale Youtube di Manu Martin

Crediti fotografici: Manu Martin

Fan di padel e di origine spagnola, il padel scorre nelle mie vene. Molto felice di condividere con voi la mia passione attraverso il riferimento mondiale di padel : Padel Magazine.