Concentrati su Bastien Blanqué, uno dei migliori giocatori del padel francese. Ha 21 anni - 10 maggio 1995 - destrimani - mancino e ci insegna a partire alla conquista della Spagna ...

Il tuo background: dagli studi al padel...

Dopo il mio BAC PRO, il BTS e il Landscape Design Training, ho deciso di concentrarmi sul padel. Ho lavorato per 1 anno allo stadio di tennis di Tolosa per cercare di sviluppare l'attività padel (3 siti).

Prima di intraprendere il padel, Ho giocato a tennis dai 3 ai 12 anni poi a calcio dai 7 ai 16 anni come portiere.

Ma la svolta per me è all'età di 14 anni quando ho scoperto il padel. Mi iscriverò a "PADDLE PLUS", il club Blagnac nella regione di Tolosa dove sarò formato.

Negli ultimi anni grandi strutture come Tolosa padel nacquero club con 7 campi o il club Herers Tennis con 4 campi. C'è un vero dinamismo nella regione per questo sport.

I tuoi risultati: dal piccolo club francese ai campionati del mondo

Ho uno spirito competitivo. Non appena sono arrivato padel, le gare si sono susseguite con risultati piuttosto buoni. I miei migliori risultati:

  • 8eme con la squadra francese agli 2012 World Championships a CANCUN
  • Vincitore di Padel Trofeo Internazionale 2013 a Girona
  • Vincitore nazionale Padel Coppa 2015 (Cap d'agde)
  • Vincitore nazionale Padel Coppa 2016 (Cap d'agde)
  • Vincitore del torneo internazionale greco 2016

La tua ambizione: tentare la fortuna in Spagna

Il 2017 è un anno molto speciale per me. Mi sto imbarcando sulla scena internazionale entrando a far parte del team pro Babolat a Madrid per dedicarmi al 100% padel.

L'avventura dovrebbe iniziare a marzo con il mio compagno di Lione Johan Bergeron fino alla fine della stagione (il prossimo dicembre). Ci alleneremo a SANSET PADEL con i suoi 34 campi che è il più grande club indoor di padel il mondo.

Tutto sembra iniziare bene, visto che avremo un allenatore eccezionale: RAMIRO CHOYA, allenatore della coppia Paquito Navarro e Sanyo Gutiérrez (numero 3 del mondo), i recenti vincitori del Master di Madrid.

Faremo le fasi di pre-qualificazione del World padel Tour e vorremmo entrare a far parte della TOP 250 mondiale alla fine dell'anno.

E la Francia in tutto questo?

Il circuito professionale è principalmente in Spagna, ma non dimentichiamo la Francia.

Torneremo per i principali P1000. Il mio Padel Tour, il Head Padel Open e il National Padel Cup saranno eventi da non perdere.

Con tutto il lavoro che faremo quest'anno, c'è ovviamente l'ambizione di puntare a un titolo di campionato francese in 2017 e di finire primo nella classifica FFT.

Un consiglio: smetti di digitare troppo!

Il mio consiglio è di smettere di scrivere molto forte e di voler finire il punto velocemente! È l'ospedale che non si cura della carità. Lo so. (Ridere)

Ti consiglio di forzarti a lasciar andare la palla alla finestra, a digitare e distruggere delicatamente e anche a pallonare e giocare molte palle in mezzo al campo tra i due giocatori avversari.

E, naturalmente, c'è la possibilità di seguire alcuni corsi in Spagna per imparare davvero il padel… Siete tutti benvenuti in Sanset.

Franck Binisti scopre il padel al Club des Pyramides nel 2009 nella regione parigina. Da padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia per coprire i principali eventi di padel français.