ilAmerican Padel Tour fa un ingresso sensazionale nel mondo del padel. Con quasi persone 350.000 interessati, sarà necessario contare sull'APT da ora in poi le cui ambizioni sono grandi.

1era parte dell'intervista con Fabrice Pastor, il presidente di APT che guarda indietro a questo inizio impeccabile.

Seconda parte dell'intervista: QUI.

  • L'American Padel Tour, un circuito con molte ambizioni?

Abbiamo creato il circuito più importante in America. E penso che potrebbe diventare anche il più grande del mondo.

Il nostro circuito non obbliga i giocatori a partecipare solo al nostro circuito. Il nostro circuito non penalizzerà nessuno se i giocatori del circuito desiderano partecipare ad un altro torneo.

Non ci sono restrizioni, né multe per i giocatori. Questo circuito è simile ai circuiti sportivi professionali che si possono vedere ad esempio nel tennis.

Nel giro di poche settimane, oltre 350.000 persone sono state toccate dall'American Padel Tour, più di 50 media che ne hanno parlato, più di 2000 persone che hanno partecipato ai giochi Royal Padel. Abbiamo fatto un inizio inimmaginabile.

  • Sembra che ti opponga all'APT al WPT nel suo design ...

L'American Padel Tour è un circuito per i giocatori. Non è collegato ad una marca di birra, per esempio. Immagina i problemi che può causare in Francia o altrove. È un ostacolo allo sviluppo del nostro sport. Chi può dire il contrario?

Dobbiamo diversificare le partnership e democratizzare il padel il più possibile, con al centro del nostro progetto: i giocatori.

Ad esempio con il nostro partner Aeroméxico, che è la compagnia aerea nazionale del Messico, tutti i giocatori del circuito hanno una riduzione del 35% sui trasporti. È un ottimo primo nel mondo del padel.

L'APT in pochissimo tempo è stato applaudito da molti paesi americani. Ecuador e Panama si uniranno presto a noi.

E i giocatori hanno risposto. La prova con questo primo Master per il lancio della prima edizione dell'APT in Messico. Un enorme successo che supera anche le nostre aspettative. E questo è solo l'inizio.

  • Prossimo grande incontro: Acapulco

Infatti, dopo Merida in direzione Acapulco in Messico dal 24 all'1 febbraioer Marzo. Un Master molto speciale poiché si svolgerà contemporaneamente al più grande torneo di tennis messicano: l'ATP 500 di Acapulco.

L'evento padel si svolgerà sullo stesso sito dell'evento tennis.

In collaborazione con gli organizzatori, faremo in modo che gli eventi di tennis non si svolgano durante gli eventi di paddle.

10.000 persone al giorno verranno a vedere il tennis, ma anche il padel. Avremo televisione, stampa e ovviamente i migliori tennisti del mondo sul posto.

Stiamo aspettando sui campi da paddle Nadal, Wawrinka, Kirghos ...

520 addetti stampa si incontreranno anche presso l'ATP 500. Immagina l'impatto di un tale evento nel mondo del padel.

Georges Marsan, il sindaco di Monaco, ci farà l'onore di essere presenti.

  • Il livello di gioco dell'APT supera le previsioni?

Abbiamo pepite del padel mondiale all'APT. Giocatori che fanno persino parte dell'élite mondiale. E hanno scelto di rimanere in America. Oggi l'APT offre loro un circuito professionale in pieno sviluppo. Nel 2021, stiamo preparando cose incredibili per te.

Per la cronaca, Bela o Paquito mi hanno detto che fortunatamente questi migliori giocatori sono rimasti nei paesi, perché c'è un pool di eccezionali giocatori di padel in America Latina.

I giocatori che giocano all'APT non sono sempre noti agli europei. Questi giocatori principalmente latinoamericani non hanno necessariamente le risorse finanziarie per giocare in Europa. L'APT è una seconda possibilità per alcuni, ma per altri è persino una prima scelta.

  • L'APT, in definitiva, vuole diventare la prima scelta per tutti i giocatori professionisti?

Dal primo anno offriamo importanti dotazioni finanziarie che devono anche essere messe in prospettiva con il costo della vita in loco.

20.000 dollari in Europa non hanno lo stesso valore di 20.000 dollari in America Latina, ad esempio.

L'idea è quella di consentire a questi giocatori del Sud America di non essere lontani dalle loro famiglie e permettere loro di vivere della loro passione e della loro attività professionale.

Un altro elemento interessante: i tornei di paddle sono raggruppati per regione, per area geografica per facilitare i giocatori.

  • Nel 2021, ci sono novità in programma?

Potremmo vedere nuove tappe come a Las Vagas o a Filadelfia. Non viene fatto nulla, ma ci stiamo lavorando.

2021, è anche l'implementazione di un controllo di qualità su tutti gli eventi padel del circuito. In effetti, i test non appartengono all'APT ma ai proprietari dei test. Non voglio che il padel appartenga solo a un'istituzione.

Avrò 1 a 2 test comunque.

Stiamo anche organizzando corsi di formazione sull'arbitrato. L'idea è di avere arbitri competenti e addestrati nei paesi d'America. Perché l'APT vuole svolgere un ruolo nello sviluppo del padel amatoriale nei paesi in cui si verifica.

  • E a livello finanziario?

Non ci fermeremo qui. Dal prossimo anno, annuncio che le dotazioni finanziarie aumenteranno in modo significativo, tra il 20% e il 30% a seconda dei test.

All'Open saremo sopra il + 30% e i Master + il 20%.

E poi, come nel tennis, organizzeremo il 2021 Grand Slam. Dovremmo averne 4 alla fine. Torneremo presto su questo.

Seconda parte dell'intervista QUI

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.