Padel Magazine - Nicolas Magat è il presidente del Tennis Club di Saint-Sulpice, ci racconta della mostra di padel che si è svolta a Saint-Sulpice da giovedì 12 febbraio 2015 a domenica 15 febbraio 2015. Una pista di padel, panoramica, a tappeto rosa, molto carino, montato da Kaktus Padel nella palestra della città. Animazione gratuita, mostre, prove e paddle a volontà per tutti coloro che vogliono mettersi alla prova.

Ciao Nicolas, come hai scoperto il file Padel ?
Ho scoperto la pagaia attraverso Laurent Barthe della società DropShot, abbiamo costruito insieme due campi da beach tennis e ci ha fatto scoprire la pagaia con le racchette che spiegano le regole, il fondamento dello sport dal suo aspetto giocoso. Ma ne avevo sentito parlare anche io.

Chi ha avuto l'idea di realizzare questa animazione e installare questa terra qui?
Insieme a me e al signor Barthe. Avevamo bisogno di uno spazio per presentare questo sport e questo terreno incredibile. Non appena è arrivata l'opportunità di mettere il padel, ne abbiamo discusso ed è fatto solo in 15 giorni.

Hai promosso questo evento padel? È gratis?
Sì, un articolo sul giornale L'invio del Sud e un'e-mail inviata a tutti i licenziatari del Tarn e all'intera mailing list del tennis club Saint Sulpice. Abbiamo anche usato social network come il club di Facebook che ha funzionato molto bene. Abbiamo cercato di comunicare il più possibile.

Era totalmente gratuito per tutti, persone, giocatori o meno, bambini e adulti, tennis, paddle, spiaggia e altrove hanno provato ancora e ancora da 10h a 20h.

Qual è stata la partecipazione in questi giorni 4?
Non un solo momento in cui il terreno era vuoto. Sabato pomeriggio c'è sempre stata una continua scalata per provare il padel con un grande afflusso. Abbiamo avuto la visita del sindaco Dominique Rondi-sarrat e dell'assistente sportivo Louis Vincent Brunet, che è diventato completamente morso. Abbiamo anche fatto una demo con i giocatori di padel locali sabato pomeriggio. Un successo totale. Cento persone sono venute per provare questo sport durante i giorni di 4.

Su quello che hai visto durante i giorni di intrattenimento di 4, pensi che il padel possa camminare a Saint-Sulpice?
Chiaramente sì, abbiamo sperimentato giocatori e bambini, ci divertiamo molto facilmente anche per coloro che non sanno giocare o che non hanno mai praticato uno sport con la racchetta. E per i giocatori confermati, c'erano anche dei bellissimi giochi. C'è qualcosa per tutti.

Hai un progetto padel per il tennis club di Saint-Sulpice?
Sì, esiste un progetto, non a breve termine ma a medio termine. Per 2017.

Ci sono cose che saranno pianificate presto per il Padel?
Se riusciamo a farlo di nuovo con diversi club nel Tarn, potremmo fare un'animazione gratuita con il comitato dipartimentale del Tarn con la partecipazione dei club Tarn che lo desiderano. Con una grande comunicazione in una città dove non c'è ancora nessun padel. Per sviluppare il padel nel Tarn è importante andare a mostrare il padel a persone che non lo sanno ancora.

Qual è la tua ambizione in giro Padel ?
Installa un primo campo sul club di Saint Sulpice e più se affinità. E ci saranno sicuramente alcune squadre che faranno tornei Padel in inglese.

Clément Arico - Padel Rivista

Franck Binisti

Franck Binisti scopre il padel al Pyramid Club di 2009 nella regione di Parigi. Da allora il padel fa parte della sua vita. Lo vedi spesso in tournée in Francia andando a coprire i grandi eventi di paddle francesi.