Le restituzione del servizio è uno dei colpi che è importante assicurare padel. Proprio come durante il Servizio Assistenza o primo tiro al volo, non puoi permetterti di renderti conto della colpa del reso. Allora come si gioca?

Poniamo il problema. Sei posizionato in fondo alla pista e devi tornare. La palla arriva e ti rendi conto del fallo. Punto gratis per i tuoi avversari: peccato! Ovviamente non hai provato a sbagliare, ma questo non era evitabile? Tatticamente devi stare attento, perché se perdi il primo punto della partita, inizi in ritardo e metti gli avversari in una buona dinamica. Per il giocatore di sinistra, un fallo 40/30 darà il punto ai tuoi avversari, mentre tu eri in una buona posizione per farli dubitare. Quindi capisci l'importanza del ritorno.

Ritorno a tutti i costi

Questa è la prima cosa da considerare. Se parti dal principio che devi mettere la palla in campo senza correre rischi, è già un grande passo. Non puntare al tiro vincente, ma piuttosto provare a mettere in rete le persone per costringerle al tiro al volo. Meglio perdere il punto dopo un bel tiro al volo degli avversari che su una falsa risposta.

Come si gioca a ritorni?

Ci sono due momenti. Quando il gioco è stretto e quando sei in vantaggio. Sullo 0-30 o sullo 0-40 puoi permetterti di impazzire, ma non all'inizio della partita o in parità, per esempio. Lasceremo a voi immaginare questo ritorno “pazzo”.

Come per tutti gli altri ritorni, sarebbe meglio sulla prima di servizio giocare dal basso sfruttando la velocità della palla in arrivo. Esercitati a maneggiare rimbalzando sul finestrino laterale in modo da sentirti il ​​più a tuo agio possibile. Quindi prima di servizio ritorni teso, senza accelerare, nella direzione, se possibile, del servente. Perché il server? Perché è il giocatore che non ha ancora raggiunto la posizione d'attacco a rete. Andrà avanti e quindi avrà più difficoltà a giocare il primo end rispetto al compagno che sarà già pronto.

Prendi il centro della pista come riferimento. Per te è un'area dove commetterai pochi errori non forzati, e per i tuoi avversari, oltre ad essere un'area di conflitto, sarà un'area difficile, lontana dalla loro base.

Jesus Moya Edu Alonso rete volley WPT

Ne abbiamo parlato infine in un articolo sul volley, per un pallavolista un volley giocato dal centro andrà naturalmente al centro.

Hai le carte in mano. Immaginiamo che tu torni al centro sul server che probabilmente giocherà al centro e ti darà il tempo di andare a difendere l'uscita dalla finestra. Questa fa parte della tattica di gioco di base che consente al servitore di servire e il primo tiro al volo e consente al giocatore che risponde di effettuare il primo ritorno senza mettersi effettivamente in pericolo con il tiro successivo.

E il secondo servizio?

Durante una seconda palla, siamo generalmente più a nostro agio. Il più semplice tatticamente sarebbe fare un pallonetto perché sarai più preciso. Nella tua diagonale, verso l'angolo, avrai più spazio per regolare questo pallonetto.

Niente ovviamente ti impedisce di giocare dal basso. L'unica cosa da tenere in considerazione è che durante una seconda di servizio, il battitore tenderà a giocare meno duro, quindi raggiungerà la rete più velocemente, mentre dalla tua parte non potrai fare affidamento sulla sua velocità di palla. Dovrai quindi dare un po' di ritmo al tuo ritorno per depositare la palla dove vuoi. Sta a te vedere se ce la fai!

La restituzione del servizio deve essere progettata per un'efficienza totale 0 guasto. Che sia una prima o una seconda di servizio, dovresti sempre cercare di mettere la palla. Durante una prima di servizio complicata, passa la palla, durante un servizio "normale", chiedi ai tuoi avversari di giocare un primo tiro al volo e durante un secondo servizio, cerca di prendere il vantaggio nello scambio. Andiamo! 

Julien Bondia

Julien Bondia è un insegnante di padel a Tenerife (Spagna). Editorialista e consulente, ti aiuta a giocare meglio attraverso i suoi tutorial e articoli tattici/tecnici padel.