La domanda ci viene da diversi giocatori che hanno difficultés per raggiungere il loro tiro al volo di rovescio. Nad posizione, nad presa, errore quando sciopero, e se il problema fosse semplicemente il posizione il vostro pezzato ?

La tecnica in padel potrebbe non essere così importante quando facciamo i primi passi in pista. Con il tempo e l'aumento del livello di gioco, acquisisci sicurezza, cerchi nuove aree, nuove velocità ed ecco come appare la tecnica. Raggiungere un buon tiro al volo di rovescio fa parte di questa progressione.

Il primo problema che avremo con il rovescio al volo sarà l'orientamento.

Immagina di essere destri a sinistra sulla pista. Deve essere successo a te, vuoi impattare la palla e finisci il tuo gesto di fronte alla griglia alla tua sinistra, i tuoi avversari possono ammirare le tue spalle. A destra, la pista è più aperta ma difficile da suonare lungo la linea oa volte anche verso il centro. Allora qual è la soluzione?

La posizione di attesa

Per evitare di ritrovarti velocemente da dietro, ricordati di mantenere sempre una posizione di attesa, pala tenuta con 2 mani, poste davanti a te, indicando il giocatore che andrà ad impattare. Questa posizione ti permetterà di seguire il gioco e ritrovarti nella direzione di marcia.

Il ruolo del piede non dominante

Questa sarà la chiave del successo. Torniamo al caso dei destrimani. Il loro piede non dominante sarà il sinistro. La palla viene verso di te e giocherai un tiro al volo di rovescio. Questo piede sinistro sarà appoggiato a terra. Se presti attenzione, questo piede a terra indica una direzione. Immaginando che il tuo tallone sia l'inizio di una freccia e la punta del tuo piede sia il punto, l'obiettivo sarà di non attraversare questa linea di direzione segnata da questo piede sinistro.

Quindi se prendiamo il tecnica di tiro al volo di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, ci sono 3 appoggi a terra; prima dell'impatto per il controllo, dopo l'impatto per la velocità e 50-50 per il perfetto rapporto velocità-precisione. Per poter lavorare gli appoggi abbiamo bisogno di una base, e sarà il nostro piede sinistro. Con il piede sinistro a terra conoscerai il limite da non superare con la seconda gamba di appoggio.

Quindi le domande potrebbero essere molteplici: nel caso di una chiquita degli avversari che si dirigerebbe verso il cancello sinistro, dovrò incrociare enormemente la gamba destra per recuperare questo tiro al volo? Sì, ma prima avrai orientato il piede sinistro in modo da puntare la griglia. Quindi alla fine non si oltrepassa la linea formata dal piede non dominante.

Maxi Sanchez rovescio volley WPT Albacete Challenger 2022

Questa tecnica è una delle tante per capire il fatto di non incrociare il corpo per giocare il rovescio al volo. L'idea sarà quella di andare sempre avanti per avere un impatto sulle tue raffiche. Il ruolo del piede non dominante è molto importante per andare nella giusta direzione e soprattutto per avere un tiro al volo preciso e controllato. Non oltrepassare la linea segnata dal piede non dominante e diventerai un giocatore di rete migliore. Andiamo!

Julien Bondia

Julien Bondia è un insegnante di padel a Tenerife. È il fondatore di AvantagePadel.net, un software molto popolare tra club e giocatori di padel. Editorialista e consulente, ti aiuta a giocare meglio attraverso i suoi numerosi tutorial padel.