Stai imparando a giocare a padel o sei già un giocatore esperto? Conosci le 3 altezze sorprendenti? Vi diciamo tutto.

Imparare a giocare a padel significa iniziare dal fondo della pista. Una volta che ti senti a tuo agio con i colpi diretti e le uscite dalla finestra, puoi iniziare ad avventurarti nella rete e nel gioco d'attacco.

Posizionarsi in fondo alla pista non è così facile. Dobbiamo prima avere una posizione di base, quindi rilevare rapidamente se giocheremo un diritto o un rovescio prima di leggere finalmente la traiettoria della palla, impattandola nelle migliori condizioni per mettere i nostri avversari in una posizione scomoda.

Per aiutarti in questa costruzione della difesa, è interessante capire il 3 altezze di colpo dal fondo del binario.

Posizione bassa

È il più complicato. Si trova tra il pavimento e leggermente sopra il ginocchio. Qui, quando effettuerai la tua preparazione, potrai pretendere di tornare in maniera “abbastanza” sicura. palle vicino al suolo inviato dai tuoi avversari sia direttamente che fuori dalla finestra.

Posizione alta

In questo caso parleremo di palle d'attacco. Questi sono tutti i proiettili che possiamo impatto sopra il livello della cintura. Queste alte palle difensive ci permetteranno un po 'più di libertà di attaccare gli avversari a rete con una palla veloce, una palla ben piazzata o un pallonetto.

Posizione neutra

Lo chiameremo neutro perché si trova l'altezza che usiamo più spesso, senza nemmeno accorgersene, tra la parte superiore del ginocchio e la cintura. Durante la nostra difesa giochiamo molti tiri a questa altezza sia per pallonetti offensivi che per palle lente nei piedi, palle in topspin o semplicemente palle in attesa.

Come prepararsi correttamente?

Difficile sapere qual è la migliore preparazione per queste 3 altezze non è vero? Ecco due modi diversi per prepararsi.

Il più complicato è focalizzato giocatori che hanno già esperienza negli sport con racchetta e chi sa leggere la palla. La tecnica consiste in mettere la pala in posizione di preparazione molto presto all'altezza della mossa da giocare. Es: sai che sarai in grado di attaccare perché la palla avrà un rimbalzo alto, quindi posizionerai il tuo pala sopra il livello della cintura.

Questa tecnica è piuttosto complicata perché se non leggi bene la palla, potresti trovarti a giocare una palla bassa con alta preparazione, che può causare una difesa inefficace e quindi una palla d'attacco per i tuoi avversari.

Il secondo è sicuramente il più adatto per i giocatori principianti. Permette al tuo cervello di sviluppare l'abitudine alla preparazione e quindi automatizzare un gesto. Quando hai scoperto se devi giocare un diritto o un rovescio, posiziona la tua pala nella posizione di preparazione bassa. Da lì, seguendo la traiettoria della palla e il suo rimbalzo, puoi regolare l'altezza di preparazione per passare da bassa a neutra o addirittura alta.
È molto più facile prepararsi prima in posizione bassa e poi alzare il pala rispetto al contrario.

La differenza con i professionisti

Per noi poveri dilettanti prepararsi in anticipo non ostacolerà il risultato finale. Tra i professionisti, invece, una preparazione anticipata permetterà agli avversari di leggere la partita e quindi di posizionarsi di conseguenza.

Se ti soffermi sulla preparazione in fondo alla pista dei giocatori del WPT noterai che è molto tardi "Nascondi" la mossa che hanno scelto.

Julien Bondia

Julien Bondia è un'insegnante di paddle a Tenerife. È il fondatore di AvantagePadel.net, un software molto popolare tra i club e i giocatori di paddle. Editorialista e consulente, ti aiuta a giocare meglio attraverso i suoi numerosi tutorial padel.