Durante un live Instagram su El4Set, Fernando Belasteguin ha parlato con diverse personalità, tra cui Gianluca Vacchi e Àlex Corretja. Analizza il gioco di Juan Lebron e Ale Galan, e fornisce le chiavi del loro successo al WPT.

Bela difende Juan Lebron

“Juan Lebron ha ricevuto molte critiche perché si è arrabbiato con Ale Galan anche quando stavano vincendo. Io qui voglio difendere Juan. Questo dimostra che vuole vincere tutti i punti. di tutte le partite in tutti i tornei e che vuole essere il numero 1 per molto tempo. Ha un'ambizione incredibile. Lo spinge ad avere un certo atteggiamento con il suo compagno di squadra ".

Juan Lebron Ale Galan incoraggiamento world padel tour

"Chiudono tutti gli angoli"

“Quando c'è un punto importante tirano un pallonetto e arrivano dritti a rete, dove sono più a loro agio. Suonano molto velocemente, con il loro fisico e la loro tecnica. Questa coppia ha tutto. Chiudono tutti gli spazi. Se disegni una trama di padel e disegni delle linee in base agli angoli della palla, puoi vedere che Juan e Ale chiudono tutti gli angoli di uscita della palla. L'hanno automatizzato molto bene. La terra diventa piccola con loro. Quando iniziano a colpire un sacco di colpi e la superficie è lenta, possono stancarsi ".

"Ale Galan è fantastico"

"Ale e Juan attaccano dalla linea di fondo. La quantità di raffiche che fanno dalla linea di fondo è molto importante. Con loro hai sempre una certa aspettativa perché hanno un enorme potenziale per segnare. Quando riescono a fare 4 punti di fila, prendono un grande vantaggio ".

“Quello che Ale fa molto bene è questoaccorcia il tuo tempo non solo con il movimento dei piedi, ma anche con la mano andando dritto in avanti. Combina queste due cose ed è l'unico a farlo. Ci vuole molto tempo lontano dall'avversario. Lo fa meravigliosamente bene. "

uscita galan padel

"A Madrid o Alicante, non lo stesso sport"

“A Madrid Juan e Ale lo sanno l'avversario non sarà in grado di pallonare, perché il loro successo è devastante. Giocano anche un metro più vicino alla rete. È molto difficile generare spazio, è come una partita di tennis in cui devi colpire tutto il tempo. Non è lo stesso sport. "

“Ad Alicante, d'altra parte, penso che avranno molte più opportunità di colpire gli smash perché gli avversari potranno lanciarli. Gli scambi sono quindi più lunghi e c'è la possibilità che facciano degli errori tatticamente ".

“Fanno buon uso della possibilità di cambiare lato senza problemi. Ma c'è una grande differenza quando lo fanno in testa alla partita e quando lo fanno dovendo salire. Non è la stessa efficienza. "

“Hanno cambiato il padel"

"Questi giocatori costringono tutti gli avversari ad allenarsi con a padel più veloce. Ora devono provare più tiri vincenti e tirare di più per vincere. Hanno il potere di finire i punti molto importanti ".

"Ti costringono a giocare con un margine di errore molto ridotto e con un'intensità mentale molto elevata. Quando la tua intensità mentale e precisione diminuiscono, ti mettono 3/0. Ci costringono a essere sempre al limite ".

Lorenzo Lecci López

Dai suoi nomi possiamo intuire le sue origini spagnole e italiane. Lorenzo è un plurilingue appassionato di sport: giornalismo per vocazione ed eventi per adorazione sono le sue due gambe. La sua ambizione è quella di coprire i più grandi eventi sportivi (Giochi Olimpici e Mondiali). È interessato alla situazione di padel in Francia e offre prospettive di sviluppo ottimale.