Suonare il padel in modo efficace non è un compito facile. Imparare a giocare da solo è una buona cosa ma, man mano che avanzi, scoprirai che "stagnerai".

L'aggiunta di una tecnica al tuo gioco consente di renderla più efficiente e anche aiutare il cervello a organizzare le attività fa parte dell'evoluzione. Julien Bondia nei suoi tutorial settimanali ti aiuta a capire alcune parti del gioco, come oggi, la preparazione iniziale.

Il nostro cervello è una macchina straordinaria, in grado di gestire contemporaneamente un gran numero di informazioni. Ma ci rendiamo conto che se riduciamo questo numero di informazioni da elaborare, è in grado di eseguire ancora meglio le attività rimanenti. Sta a noi goderne.

Un errore che troppo spesso i giocatori principianti o anche intermedi, non è quello di avere un ordine preciso per la realizzazione di un padel improvviso. Ad esempio, una palla andrà nella direzione di un giocatore che prima penserà di correre verso di essa e poi di colpirla nel miglior modo possibile.

Quello che propongo qui è di dare un ordine al tuo cervello in modo che ogni cosa gli sia chiara quando si tratta di un diritto. In questo modo è in grado di gestire al meglio altre informazioni importanti, come la traiettoria della palla o la direzione del tiro.

Ricorda che all'inizio il recupero del supporto, questo piccolo salto che ti consente di impostare il tiro, ti consente di accedere a un diritto o a un rovescio con lo stesso tempo di risposta. Si realizza non appena i tuoi avversari toccano la palla.

Propongo quindi di mettere la racchetta direttamente all'indietro, non appena sai quale tiro dovrai giocare (dritto o rovescio). Concentriamoci sul dritto sul retro del campo. Ti suggerisco di posizionare il pala appena possibile nella parte posteriore, al di sotto del livello della cintura. Rilasci rapidamente queste informazioni dal tuo cervello che sarà quindi in grado di concentrarsi sul resto del gioco.

Qui ti presento il mio ordine di preparazione. Sta a te pianificare il tuo, che sarà sempre usato allo stesso modo. Allena il tuo cervello a eseguire le mosse in quell'ordine e otterrai efficienza, reattività.

1 - Ripresa del supporto quando i miei avversari colpiscono

2- Metti il ​​pala indietro e in basso a destra non appena ho le informazioni (non aspettare)

3 - Posizionati in relazione alla palla e al pensiero di un'area di gioco

4- Regola la posizione del pala. Può rimanere nella stessa posizione, passare sopra la cintura in caso di attacco o avvicinarsi al suolo per una complicata uscita del vetro. Allo stesso tempo, devo pensare al seguente scenario, rimanere in fondo, venire in rete, stringere i miei avversari, prendere una posizione ...

5: realizza la digitazione applicando la mia scelta precedente

Sta a te mettere in pratica questo modo di agire che consente di trattare meno informazioni contemporaneamente. Allevi il cervello e lo rendi più efficiente ad ogni passo.

Il tuo turno.

Julien Bondia

Julien Bondia è un'insegnante di paddle a Tenerife. È il fondatore di AvantagePadel.net, un software molto popolare tra i club e i giocatori di paddle. Editorialista e consulente, ti aiuta a giocare meglio attraverso i suoi numerosi tutorial padel.